Alice Severi, la morte della giovane pianista diventa un giallo

La ex bambina prodigio del pianoforte aveva 32 anni ed è stata trovata senza vita nel suo appartamento a Domodossola. Alice Severi era una donna fragile: ora si indaga sulla sua morte.

alice severi

Si tinge di giallo la vicenda che riguarda la tragica scomparsa di Alice Severi. Della sua vita si ricorda soprattutto la sua dolce infanzia, quando iniziò a legarsi a doppio filo con il suo pianoforte. Con le dita sui tasti, fin da piccola Alice Severi aveva incantato tutti, tanto che, nel 1992, riuscì a vincere anche il premio internazionale Stresa, dedicato proprio ai bambini prodigio di questo strumento. Era diventata di fatto la miglior pianista d’Europa tra i bambini della sua età, ma anche più grandi. Tuttavia, in queste ore ci si interroga sulla sua morte.

Il corpo di Alice Severi è stato trovato senza vita nella giornata di ieri, nel suo appartamento a Domodossola. Qui viveva con la madre, ma per il momento non si sa ancora nulla sul modo in cui è deceduta. La sua scomparsa non poteva che lasciare attoniti gli abitanti della città, ma anche tutti quelli che si ricordano di lei per quanto era riuscita a fare già in tenera età. Una dota da grande pianista che Alice era riuscita a coltivare anche quando stava crescendo, tanto che grandi artisti della musica mondiale continuavano ad accorgersi di lei. E i premi fioccavano uno dopo l’altro.

Leggi anche -> Dina Dore: la storia della sua morte di fronte agli occhi impotenti della figlia

Leggi anche -> Brusaferro (Iss): “Il Coronavirus potrebbe tornare in autunno”

Alice Severi e la sua più grande passione – meteoweek.com

Di Alice Severi ci si ricorda anche per aver vinto il concorso “Chopin” di Racconigi nel 2006 e per essere salita sul podio nel concorso pianistico “Premio Venezia”. Ad accorgersi di lei fu anche l’allora capo di Stato Giorgio Napolitano, che la ricevette al Quirinale. Negli ultimi anni Alice aveva messo per un po’ da parte la carriera al pianoforte. Stava provando a farsi strada nel mondo del web, postando anche alcuni video che la ritraevano in contesti diversi da quello musicale. E nel frattempo stava portando avanti anche la sua passione per i cani, tanto da tenere in casa due alani.

Leggi anche -> Picchia e cosparge di benzina una donna: arrestato un 35enne brasiliano

Chi la conosceva, parla di Alice Severi come di un grande talento avvolto da una personalità abbastanza fragile. Una ragazza che talvolta nascondeva le sue incertezze sulla vita dietro alla capacità di eseguire grandi classici e brani difficilissimi. Le difficoltà della vita venivano messe dietro le spalle quando si sedeva sullo sgabello e iniziava a intonare le note in maniera celestiale. Una ragazza che poteva sembrare appariscente, ma che celava una carattere non molto forte come poteva sembrare. E proprio per questo, la sua scomparsa inizia a tingersi di giallo. Sarà l’autopsia a svelare il modo in cui se n’è andata per sempre.