Home Economia Coronavirus: pensioni a rischio? Forse. Ecco cosa c’è da aspettarsi

Coronavirus: pensioni a rischio? Forse. Ecco cosa c’è da aspettarsi

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:34
CONDIVIDI

La crisi finanziaria scaturita dall’emergenza sanitaria Covid-19 rischia di sortire i suoi effetti anche sulle Casse Inps.

L’Inps può ancora pagare i pensionati?

Il Governo Conte per fronteggiare la crisi sanitaria ed economica ha approvato il Decreto Rilancio, contenente numerosi provvedimenti che hanno lo scopo di aiutare lavoratori dipendenti, autonomi e imprese in uno dei momenti più difficili che l’Italia abbia mai affrontato dal secondo dopoguerra. L’Esecutivo con il DL ha riconfermato tutti gli ammortizzatori sociali sanciti con il Decreto Cura Italia di aprile 2020, i bonus per i professionisti e i sussidi per la fasce economicamente più deboli, posticipando tra le altre cose, la data per il pagamento dei tributi, rinviando tutto a settembre prossimo. Molti allora si domandano se le Casse Inps siano ancora nelle condizioni di accreditare le pensioni ai beneficiari, data la corposa uscita di denaro che si è avuta negli ultimi mesi.

I pensionati tremano: pensioni a rischio?

E’ da febbraio 2020 che si discute circa la possibilità che i pensionati si ritrovino con assegni decurtati. Dall’inizio della pandemia ad oggi, sono state moltissime le persone che si sono chieste se lo Stato di fatto possa arrivare a decurtare o addirittura a tagliare le pensioni. In realtà, complici soprattutto le fake news si è generato un allarmismo privo di fondamento, almeno per il momento.

Per chiarire quali siano i rischi concreti è intervenuto il Presidente del Consiglio di Indirizzo e Vigilanza dell’Ente previdenziale, Guglielmo Loy, che in un’intervista rilasciata a Gr1 ha chiarito che i fondi pensione risultano in equilibrio. Attualmente dunque, lo Stato non ha intenzione di intervenire sulle pensioni. Ma ha anche aggiunto che: ”Se l’economia crolla e crolla il lavoro, il problema generale dell’equilibrio ce l’avrà il Paese prima e dopo l’Inps naturalmente”.

Quindi se gli interventi messi in atto dal Governo con la maxi manovra da 55 miliardi di euro per risollevare l’economia italiana non dovessero funzionare, lo Stato potrebbe colpire le pensioni. Per il momento  non vi è necessità, ma se la crisi dovesse perdurare quello del taglio delle pensioni, potrebbe diventare un rischio concreto. Nel frattempo c’è già chi propone una riforma del sistema pensionistico, avanzando idee e proposte per migliorare il meccanismo.

LEGGI ANCHE—>Bonus vacanze 2020: chi può richiederlo e come funziona

LEGGI ANCHE—>Ecobonus al 110%: per quali lavori è prevista la detrazione?