Home Economia La Grecia ora ci ripensa e accoglie gli italiani

La Grecia ora ci ripensa e accoglie gli italiani

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:06
CONDIVIDI

Il Ministro degli Esteri greco Dendias durante il colloquio con Luigi Di Maio ha annunciato che la Grecia è pronta a riaccogliere gli italiani.

di maio turismo - coronavirus

La Grecia riapre agli italiani a partire dal 15 giugno

La riduzione dei contagi da Coronavirus in Italia ha rasserenato i leader greci tanto da imporre il dietrofront circa la decisione di non accogliere i turisti di origine italiana sui propri territori. Nel corso della conferenza stampa a seguito di un incontro con Luigi Di Maio, il Ministro degli Esteri Dendias ha dichiarato che la Grecia pian piano eliminerà il divieto di accesso per i viaggiatori nostrani. Restrizioni che nei mesi scorsi sono state adottate per evitare la massiccia diffusione del il nuovo Covid-19. ”Il ministro Di Maio mi ha aggiornato sui dati in Italia nettamente migliorati –dice  Dendias -. “La Grecia toglie dal prossimo lunedì, in maniera graduale fino alla fine del mese, tutte le limitazioni nei confronti dell’Italia. Esprimo i sentimenti di solidarietà da parte del popolo greco al popolo italiano”.

Italiani : dal 15 giungo liberi di viaggiare

Il Ministro degli Esteri Luigi Di Maio in conferenza stampa si è dichiarato soddisfatto per la decisione presa da Dendias. “Sono contento che l’amico Dendias mi abbia rassicurato sul fatto che la Grecia aprirà all’Italia sicuramente entro la fine del mese. Eliminando qualsiasi tipo di blocco e obbligo di quarantena per gli italiani con l’impegno a valutare, in base ai dati, una riapertura già dalle prossime settimane” Il turismo in tutta l’euro zona ha risentito tanto degli effetti della pandemia da Coronavirus. Il blocco delle attività per evitare la diffusione del nuovo virus, ha causato una crisi gravissima che si riflette inevitabilmente sul turismo. In merito il Ministro degli Esteri Luigi Di Maio ha dichiarato:” Servono regole e criteri uniformi per la mobilità”, per non frammentare il mercato del turismo. Eventuali intese tra paesi non sono una soluzione”.

LEGGI ANCHE—->Vacanze amare dopo il Lockdown: aumenti fino al 20 per cento

LEGGI ANCHE—->Coronavirus: pensioni a rischio? Forse. Ecco cosa c’è da aspettarsi