Home Curiosità Come pulire e igienizzare al massimo il condizionatore

Come pulire e igienizzare al massimo il condizionatore

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:31
CONDIVIDI

Il condizionatore nei periodi estivi e particolarmente afosi è il nostro amico e alleato più fedele e sicuro, sebbene non bisogna mai abusarne, soprattutto nelle nostre case. Ma prima di riutilizzarlo, anno dopo anno, va disinfettato e igienizzato con molta attenzione. Vediamo insieme come…

Photo by – Foto stock

L’importanza di una pulizia profonda del condizionatore, sia esterna che interna

Sebbene esistano svariati metodi e numerosi rimedi per cercare di mantenere fresca e ariosa la nostra abitazione anche in estate, indubbiamente l’aria condizionata è lo strumento che riesce al massimo grado a raggiungere tale obiettivo. Certo,  non dobbiamo mai e poi mai abusarne, soprattutto all’interno delle nostre case.

Tuttavia, non molte persone sanno che il condizionatore dev’essere necessariamente disinfettato ben due volte l’anno, quindi sia prima che dopo la stagione che l’abbiamo utilizzato, ovvero l’estate.

Ma non si tratta – ed è bene sottolinearlo -soltanto di una pulizia esterna, bensì di una molto più approfondita, sebbene nemmeno così impegnativa, pulizia interna. Una pulizia interna che possiamo -in realtà -effettuare anche da soli.

Photo by – Foto stock

Gli step della valida e sana pulizia

Ma vediamo insieme quali sono i vari passi da seguire per pulire bene e igienizzare a fondo il nostro condizionatore casalingo.

Per prima cosa, sebbene possa sembrare banale ma in realtà non lo è affatto, stacchiamo la corrente elettrica per evitare terribili cortocircuiti davvero molto dannosi sia per l’abitazione che per noi stessi, durante il procedimento di pulizia,.

Fatto ciò, dopo aver igienizzato con molta cura l’esterno del condizionatore, dobbiamo passare necessariamente al suo interno. Dunque iniziamo ad aprirlo per poterci dedicare con attenzione alla pulizia profonda all’interno dell’apparecchio. Solleviamo pertanto il coperchio e, utilizzando un valido aspiratore, iniziamo a rimuovere lo strato più in superficie di sporco, quindi con l’ausilio di un panno morbido in microfibra, di uno sgrassatore e di un valido germicida, apprestiamoci a pulirlo al suo interno.

Photo by – Foto stock

Leggi Anche -> Come mantenere fresca la casa in estate

Leggi Anche -> Dormire comodamente senza l’aria condizionata, è possibile

Il filtro, la parte più importante da pulire con la massima cura

Ma ora eccoci impegnati a pulire la parte interna più delicata del nostro amato condizionatore: il filtro! In primis dobbiamo disinfettarlo con attenzione e solo in un secondo momento pulirlo con molta cura dal momento che per sua natura è raccoglitore di polvere  di batteri. Procediamo a smontarlo, quindi a spolverarlo, a lavare la rete di nylon con acqua tiepida e sapone neutro per poi passare sul filtro stesso una semplice miscela di acqua e aceto di vino bianco o, se lo preferite,  di acqua tiepida e bicarbonato. Come lo avrete risciacquato con cura, lasciatelo riposare all’aria aperta ma lontano da fonti di luce o di calore. Prima di riporlo al suo posto, procedete a una bella pulizia anche di tute le bocchette di emissione e delle varie canalizzazioni del condizionatore. Fatto ciò e dopo aver rimontato il vostro elettrodomestico, riaccendetelo al fine di accertarvi che tutto funzioni bene.