Home Curiosità Come mantenere fresca l’acqua fuori casa | facili strumenti e vari escamotage

Come mantenere fresca l’acqua fuori casa | facili strumenti e vari escamotage

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:46
CONDIVIDI

In estate, soprattutto quando le temperature diventano troppo elevate, se siamo fuori casa, è davvero arduo riuscire  a tenere bella fresca la nostra acqua da bere, così come altre bevande. Ma, oltre a utilizzare borse termiche, quali altri strumenti o escamotage possiamo utilizzare e sfruttare in nome di una sana e genuina freschezza?

Photo by – Adobe Stock

Come mantenere fresca l’ acqua in estate fuori casa

In estate, soprattutto quando le temperature si fanno più elevate e l’afa si fa sentire minacciosa, quando siamo fuori casa e pertanto non possiamo utilizzare il nostro amato frigorifero, tenere bella fresca la nostra acqua e anche le nostre bevande preferite può rivelarsi un’impresa molto ardua, ma -in realtà- non impossibile!

In primis possiamo sfruttare le classiche e sempre evergreen borse termiche, delle quali oramai ne esistono di svariati tipi, di varie grandezze, oltre che di forme in alcuni casi molto divertenti e colorazioni persino fluo per le persone più glamour.

Tuttavia, se decidiamo di affidarci a loro per mantenere fresche le nostre bibite e l’acqua, dobbiamo mettere in atto una semplice ma assai efficace accortezza: quando ci accingiamo a casa a riempire la nostra bottiglia d’acqua, evitiamo di riempirla fino all’orlo, dal momento che l’acqua, diventando ghiaccio, aumenta il suo volume e pertanto potrebbe esplodere!

Inoltre se proviamo a congelare due volte la nostra amata acqua, riusciremo poi a farla rimanere più fresca a lungo.

Photo by – Adobe Stock

Sì, alle borse termiche e al termos

Se però non possediamo una borsa termica al momento, possiamo anche provare a riempire la bottiglia di svariati cubetti di ghiaccio, senza eccedere, e poi riempirla del liquido. Certamente, anche quando ci accingeremo ad andare in spiaggia, potremo gustarla più a lungo ben fresca. Una premura però: cerchiamo anche in questo caso di non riempirla fino all’orlo e di disporre la bottiglia lontana da fonti di calore diretto.

Se poi amiamo la semplicità, possiamo utilizzare il classico termos, dalla capienza da un litro o da due litri: ne esistono di coloratissimi e dai vari pesi, adatti ad ogni singola esigenza. Ovviamente in questo caso dovremo versarvi all’interno l’acqua o una bibita già bella fresca e non posizionarlo vicino anch’esso a fonti di calore, per evitare che il liquido si raffreddi con più facilità e che lo stesso termos possa subire gravi danni, alcuni assolutamente irreversibili.

Photo by – Adobe Stock

Leggi Anche -> Come mantenere fresca la casa in estate

Leggi Anche -> Come pulire a fondo i ventilatori prima di utilizzarli o di archiviarli

La sabbia come frigo naturale ma ottimo è il frigo portatile a batteria

Sempre se ci troviamo in spiaggia possiamo sfruttare la sabbia come una sorta di frigorifero naturale per l’acqua e per le nostre bibite; in pratica dovremo portare  in loco le bottigliette già belle fresche e ricoprirle quasi fino all’orlo con la sabbia, avendo però la premura di scegliere una zona ombrosa. Tuttavia c’è da sottolineare che tale escamotage ha poca durata.

Ma  lo strumento ideale, soprattutto se siete soliti andare in una spiaggia libera o fare gite fuori porta, in campagna, al lago o in alcune zone collinari, è quello del classico frigo portatile da campeggio, dotato però di batteria.