Home Tv - Serie Tv e Fiction Stasera in tv | 29 giugno | Il ribelle, il film cult...

Stasera in tv | 29 giugno | Il ribelle, il film cult anni ’40 con Cary Grant

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:08
CONDIVIDI

Lunedì 29 giugno alle ore 03.00 su Rai Movie andrà in onda il film drammatico Il ribelle con Cary Grant.

Il 29 giugno alle ore 03.00 andrà in onda su Rai Movie il film Il ribelle diretto da Clifford Odets con Ethel Barrymore, Barry Fitzgerald, Cary Grant. Per la prima volta, Odets, noto per la sua carriera nel mondo del teatro, si è cimentato in una regia cinematografica. L’impronta teatrale è comunque percepibile dalle scene prescelte e dalle posizioni degli attori all’interno delle location.

Il ribelle | la trama del film

Il londinese Henry, figlio di un soldato militare morto durante la Prima Guerra Mondiale, è diventato un negoziante di mobili usati. Nonostante le difficoltà che ha avuto nella vita è comunque un uomo dal temperamento vivace, sognatore e che non ama stare fermo. Rimasto solo con la mamma, che ama moltissimo. Purtroppo sarà proprio con lei che avrà dei problemi con una bellissima ragazza ma davvero poco onesta.

La mamma viene a mancare improvvisamente e la donna decide di lasciarlo; di fronte a questa ennesima batosta, Henry non si lascia prendere dallo sconforto e continua a vivere la sua vita.

 Leggi anche: Stasera in tv | 28 marzo | Intrigo Internazionale, la spystory con Cary Grant

Il ribelle | il trailer del film

Leggi anche: Guida tv | Tutti i programmi tv del 29 giugno 2020

Il ribelle | alcune curiosità sul film

Nel 1945 il film ricevette ben quattro nomination ai premi Oscar, precisamente per Miglior attrice non protagonista a Ethel Barrymore, Miglior attore protagonista a Cary Grant, Miglior montaggio a Roland Gross e Miglior colonna sonora a C. Bakaleinikoff e Hanns Eisler.

Perché vederlo: Uno dei film più apprezzati nella carriera cinematografica di Cary Grant. Il suo personaggio, uomo che nonostante le continue delusioni e i lutti, mette in luce un aspetto non da poco: mai arrendersi e lasciarsi schiacciare dalle novità negative della vita.