Home Cronaca Muore 19enne dopo essersi tuffato in mare. Inutili i soccorsi

Muore 19enne dopo essersi tuffato in mare. Inutili i soccorsi

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:08
CONDIVIDI

Nello stesso giorno del ragazzo ci sono stati altri due decessi nelle acque della Riviera. 

E’ morto Mohamed El Arrafi, 19enne,residente con la famiglia nel Piacentino e recuperato al largo di Riccione (Rimini) il 4 luglio. Il ragazzo si era recato in spiaggia con gli amici per passare una giornata al mare dopo un viaggio in treno. Il pomeriggio però, apparentemente tranquillo, si è trasformato in tragedia.

LEGGI ANCHE -> Omicidio carabiniere Cerciello: Elder Finnegan tentò suicidio nel 2018

LEGGI ANCHE -> Arrestati due migranti che tenevano prigionieri bengalesi in campo prigionia libico

Alle 14.40 circa, il ragazzo si è tuffato in mare con altri amici nel tratto davanti al bagno 80. Nonostante sapesse nuotare bene, è andato in difficoltà ed è sparito tra i flutti. Potrebbe essere stato stremato dalla corrente di risacca. Il bagnino di salvataggio dello stabilimento balneare lo ha raggiunto e riportato in riva già in arresto cardiaco. Inutili le manovre per rianimarlo. E’ stato trasferito in ospedale per cercare di salvarlo, in prognosi riservata. E’ morto il 6 luglio, ma la notizia è riportata oggi dalla stampa locale. Lo stesso giorno in mare erano morti altri due giovani: una ragazzina di 17 anni, sempre a Riccione, e un giovane di 28 a Cervia (Ravenna).