Home Curiosità 28 modi creativi per riciclare gli scarti di cucina

28 modi creativi per riciclare gli scarti di cucina

ULTIMO AGGIORNAMENTO 5:45
CONDIVIDI

In cucina ogni giorno tutti noi abbiamo tantissimi scarti, ma in realtà alcuni di essi possono essere riutilizzati in vari modi. Vediamo insieme quelli più accattivanti e utili.

Photo by – Stock Adobe

I fondi di caffè e le bucce di verdura e frutta: ecco come riutilizzarli/e

Ogni giorno scartiamo in cucina moltissimi alimenti e prodotti, ma in realtà ad alcuni possiamo donare una seconda vita. In che senso? Che cosa e come possiamo riciclare?

Partiamo dai classici fondi di caffè, che in realtà sono molto sfruttati per la bellezza del nostro corpo. Tuttavia possiamo anche sfruttarli per le nostre chiome, aggiungendoli al nostro balsamo abituale: difatti questa semplice miscela donerà in men che non si dica lucentezza e morbidezza. Inoltre una tazza di fondi di caffè posta in frigorifero è in grado di eliminare i numerosi odori sgradevoli che si formano giorno dopo giorno.

Ma anche i filtri possono essere riciclati! Potete infatti utilizzarli, ovviamente ben bagnati, per far brillare le vostre scarpe. Inoltre risciacquati e perfettamente asciugati, possono essere utilizzati anche come panni anti polvere, oltre che come stampi per i vostri muffin.

Passiamo ora alle verdure: se notate che le vostre patate bianche dolci hanno iniziato a germinare, per poterle riutilizzare, dovrete piantarle nel terreno o nell’acqua: grazie a questo semplice escamotage potranno ricrescere. Potrete utilizzare questo rimedio anche con il cuore di lattuga o del sedano, unito solo a semplice acqua. Sempre per quanto concerne il sedano, le sue foglie possono essere aggiunte  a zuppe, stufati e frullati.

Passiamo ora alle bucce della cipolla e dell’aglio che possono essere utilizzate come prodotti aromatici davvero squisiti quando ci apprestiamo a preparare zuppe fatte in casa. Quelle degli agrumi -invece- possiamo aggiungerle ai succhi freschi che doneranno tutti i nutrienti e le fibre che ancora contengono. Per conservarle è opportuno riporle in un sacchetto di carta marrone al fine di non farle ammuffire.

Photo by – Stock Adobe

Altri alimenti che possiamo riutilizzare in casa e per la cura di noi stessi

Quelle di anguria possono essere trasformate in un utile rimedio contro l’acne: basta strofinarle delicatamente sulla nostra pelle. Quelle di banana possono alleviare prurito ed eruzioni cutanee se strofinate delicatamente su ogni parte del nostro copro. Possono anche essere utilizzate per lucidare in modo naturale scarpe e oggetti d’argento, utilizzando però la parte interna e bianca della buccia.

La mela poi, sempre per quanto concerne la buccia, è davvero un toccasana per rimuovere le macchie da pentole e padelle in alluminio. Inoltre è il top per ridurre le occhiaie sotto i nostri occhi, mettendo in posa per una decina di minuti le sue bucce. E che dire dei torsoli? Possono essere sfruttati per preparare gustosi frutti in salamoia.

Passando ai broccoli ricordiamoci che le loro foglie possono essere cotte e mangiate e che i loro steli possono essere tagliati e aggiunti alle nostre insalate per renderle più gustose e salutari.

E che dire dei porri? Le loro teste possono facilmente ricrescere in un barattolo d’acqua. A livello sempre di crescita, possiamo davvero far ricrescere, ovviamente armandosi di tanta pazienza, un ananas, semplicemente mettendo la sua testa in un vaso di fiori piuttosto capace!

Photo by – Stock Adobe

Non solo la frutta e la verdura, ma anche alcuni elementi di imballaggio e di conservazione possono essere riciclati

Rimanendo sempre nell’ambito di frutta e verdura , è bene non buttare mai via la polpa perché possiamo  aggiungerla ai frullati per sfruttare i suoi nutrienti.  E sempre rimanendo “a livello di polpa”, se avete  preparato in casa un gustoso latte di mandorle, non buttatela! Difatti  vi basterà spalmarla in uno stato sottile e lasciarla asciugare; quando sarà asciugata, dovrete macinarla: otterrete così una farina di mandorle deliziosa da utilizzare in cucina, assolutamente senza glutine.

E che dire delle carote? Le loro cime possono essere aggiunte alla zuppa e allo stufato.

Se amate la carne non buttate le ossa, poiché dopo averle disposte in una pentola a cottura lenta potete farle cuocere nel brodo per renderlo più appetitoso e saporito.

Non gettate nemmeno i gusci d’uovo! Dopo averli schiacciati mescolateli con il terreno durante io giardinaggio: difatti con questo semplice utilizzo il vostro giardino trarrà beneficio dal loro alto contenuto di calcio. Inoltre se li aggiungerete al fondo dell piante in vaso, i gusci d’uovo fungeranno da drenaggio aggiuntivo.

E veniamo ora agli strumenti che utilizziamo in cucina per conservare gli alimenti: le confezioni di imballaggio in cartone per le uova possono essere sfruttate per mettere in atto la nostra creatività e di nostri bambini per creare decorazioni natalizie o pasquali, mentre quelle del latte e/o del succo di frutta, essendo ricoperte di cera è impossibile riciclarle ma possiamo comunque utilizzarle per costruire una casetta per gli uccellino o un simpatico salvadanaio.

Quando poi utilizziamo il burro notiamo che  un po’ di esso rimane inevitabilmente sulla confezione: esso è assolutamente perfetto per ungere i vostri stampi da forno, lo sapevate? Per conservarlo dovete  solo piegare la carta d’imballaggio e tenerla in frigo fino al momento che dovrete utilizzarlo.

Quando è finito il vino non buttare tappi di sughero perché potete utilizzarli come piccoli vasi per piantine grasse.

Sempre a livello di liquidi, che ne possiamo fare del succo dei sottaceti? Possiamo utilizzarlo per creare squisite marinate, unendolo a verdure fresche tagliate.

Le reti di imballaggio di limoni o di altri vegetali possono essere utilizzate come semplici spugne abrasive, mentre i sacchetti retati che imballano patate o cipolle possono essere utilizzati, dopo averli lavati e asciugati, come porta tutto.

I vasetti dotati di coperchio forato, dopo essere stati lavati a asciugati con molta cura, possono essere riempiti con un condimento o un altro prodotto come un formaggio grattugiato o origano.

Leggi Anche -> Abbronzatura naturale, l’importanza della vitamina A

Leggi Anche -> Scorze degli agrumi: utilizzi e benefici. Ecco perché non devi buttarle

Infine, non gettate nemmeno i rotoli di carta igienica che possono esser utilizzati per conservare cavi elettrici.