Ritrovato morto l’escursionista 55enne disperso sul Monte Casarola

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:57

La moglie del 55enne partito per un’escursione sul Monte Casarola ha lanciato l’allarme ieri. Oggi la scoperta: l’uomo è morto nei pressi di una ferrata.

Soccorso alpino - Meteoweek.comIl fascino delle montagne non ha limite e non ha rivali. Ma a volte la bellezza dei sentieri può rivelarsi letale. Infatti tra i suggestivi paesaggi dell’Appennino reggiano ha perso la vita un escursionista di 55 anni residente a Parma. Dell’uomo si erano perse le tracce nella giornata di ieri quando il 55enne è partito per un’escursione sul Monte Casarola, del gruppo dell’Alpe di Succiso. Intorno alle 21 la moglie, non vedendolo rientrare, ha allertato i soccorsi.

Leggi anche –> Giunte in Italia in barcone, giovani nigeriane costrette a prostituirsi con riti vudù

Le ricerche si sono concentrate nella zona del Casarola e hanno visto la collaborazione di soccorso alpino (Stazione Monte Cusna), unità cinofila, vigili del fuoco e Carabinieri. La prima tappa dei soccorritori è stata la zona del Monte Casarola ma, dopo aver appreso dal gestore telefonico l’ultima cella agganciata dal cellulare del disperso, le ricerche si sono spostate presso il Passo della Pietra Tagliata. Qui, intorno alle tre di notte, la tragica scoperta: il 55enne di Parma era già morto. Il suo corpo si trovava nei pressi di una ferrata. In mattinata i soccorritori eseguiranno il recupero della salma, mentre i Carabinieri indagano per ricostruire l’esatta dinamica dell’incidente che ha portato al decesso dell’uomo. Anche il pubblico ministero di turno è stato informato del tragico accaduto.