Home Tv - Serie Tv e Fiction Stasera in tv | 31 luglio 2020 | The Bay, horror firmato...

Stasera in tv | 31 luglio 2020 | The Bay, horror firmato Levinson

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:56
CONDIVIDI

Venerdì 31 luglio, in prima serata alle ore 21.20 su Italia 2, andrà in onda il film horror diretto da Barry Levinson, The Bay.

Il 31 luglio alle ore 21.20 andrà in onda su Italia 2 il film horror diretto da Barry Levinson, The Bay, con Kristen Connolly, Anthony Reynolds, Kether Donohue, Michael Beasley, Christopher Denham, Tara Plhemus ed Andy Stahl.

The Bay | la trama del film

Tra il 4 e il 5 luglio 2009, nella cittadina di Claridge, nel Maryland, si sta festeggiando il giorno dell’indipendenza, tra fuochi d’artificio, parate e quant’altro. Donna Thompson è una giovane studentessa di giornalismo al suo primo incarico come reporter. Quando tutto d’un tratto le celebrazioni vengono interrotte da una terribile epidemia che comincia a contagiare tutta la comunità, Donna avrà trovato lo scopp della sua vita.

Nessuno sa di cosa si tratti e lo stesso medico dell’ospedale di Claridge non riesce ad arrivare alle origini della malattia, di conseguenza non sa come intervenire per bloccare il contagio e le morti. In realtà la causa dell’epidemia è un parassita proveniente da un’industria di pollame che ha spesso fatto esperimenti con i suoi animali, nutrendoli anche di sostanze sintetiche.

Leggi anche: The Bay of Silence | il trailer del thriller con Claes Bang

The Bay | il trailer del film

Leggi anche: Cosa vedere stasera in tv | venerdì 31 luglio | I 5 film da non perdere

The Bay | alcune curiosità sul film

La pellicola riporta dietro la macchina da presa Barry Levinson a distanza di 4 anni dal suo ultimo lavoroDisastro a HollywoodThe Bay è stato girato tra la Carolina del Sud e quella del Nord, toccando anche la città di Georgetown. Si è classificato secondo tra i preferiti del pubblico al Tribeca Film Festival.

Perché vederlo: un horror diretto da un maestro della settima arte, che fa una splendida incursione nel genere e fotografa uno spaccato della società alquanto preoccupante.