Essere sempre di cattivo umore fa ingrassare! Lo dice la scienza

ULTIMO AGGIORNAMENTO 20:56

Non è un mito da sfatare, ma pura verità: arrabbiarsi fa ingrassare. E’ quanto sostiene il nutrizionista Juan Manuel Romero Villa. Vediamo nel dettaglio.

 

 

 

Umore e peso in eccesso: quale correlazione?

Sei in sovrappeso e nonostante le diete non riesci proprio a buttar giù quei kg in eccesso? Potrebbe essere tutta colpa del tuo umore. Le emozioni negative infatti, sono responsabili dell’aumento di peso. E’ quanto è stato scoperto da un team di ricercatori capitanati da Juan Manuel Romero Villa.  I professionisti hanno monitorato la condizione fisica di oltre 20 volontari per ben 15 anni, ed è emerso che le persone particolarmente irascibili erano anche quelle con qualche kg di troppo.

La rabbia ha un effetto devastante sull’organismo. Infatti quando ci si arrabbia, aumentano i livelli di adrenalina e del pericoloso cortisolo, meglio conosciuto come ormone dello stress. Se i livelli di cortisolo sono troppo elevati a farne immediatamente le spese è il sistema cardiocircolatorio, causando tutta una serie di effetti negativi a catena, tra cui un lento deterioramento delle pareti arteriose.

Il sovrappeso è spesso una conseguenza di emozioni negative

Adrenalina e cortisolo fanno ingrassare. Juan Manuel Romero Villa ha spiegato chiaramente il perchè:” Il senso di rabbia è causa di sovrappeso e dell’obesità. E’ fondamentale che chi vuole dimagrire affronti la cosa non solo dal punto di vista  metabolico ma anche emozionale, vale a dire imparando a lasciare tutte le emozioni negative”. Le persone particolarmente emotive e suscettibili, dunque hanno una più alta probabilità di accumulare peso nel corso della loro vita. Ma è possibile ovviare a questo problema? Dipende. Facciamo chiarezza.

E’ praticamente impossibile pensare di trascorrere una vita intera senza mai arrabbiarsi. Gli eventi spiacevoli, gli imprevisti e le circostanze negative, fanno parte del cammino di ogni essere umano. Ciò che differenzia una persona emotivamente forte da una persona che tende a farsi sopraffare dalle emozioni, è proprio la gestione della rabbia. La soluzione, quindi, esiste, ma non è di semplice attuazione. Potrebbe infatti risultare particolarmente complicato per una persona estremamente emotiva gestire e controllare rabbia e stress. Per questo è importante, in alcuni casi, affidarsi ad una figura specializzata, come uno psicologo che aiuti il paziente. Il percorso psicoterapeutico è generalmente soggettivo, il professionista studierà il caso mettendo in atto le strategie più adeguate per controllare la rabbia e dunque al peso. Attenzione: la rabbia non è la sola responsabile del sovrappeso! Seguire una dieta sana ed equilibrata, svolgere attività fisica, dormire bene, sono tutte attività  indispensabili sia per perdere peso che per controllarlo!

LEGGI ANCHE—-Gonfiore addominale addio: ecco il rimedio naturale

LEGGI ANCHE—–Colesterolo alto: un nemico che si sconfigge anche a tavola!

Accanto a tutte queste azioni quotidiane è necessario affiancare anche la cura dell’interiorità, così come suggerito dai medici.