Ornella Muti non ha mai perdonato Celentano: “Non avrebbe dovuto farlo”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:26

In una lunga intervista a Il Messaggero, Ornella Muti racconta la sua carriera e la sua vita privata. L’attrice si è soffermata in particolare sulla breve relazione avuta con Adriano Celentano ai tempi di “Innamorato Pazzo”.

Celentano e Ornella Muti

Forse non tutti sanno che nel 1981, Adriano Celentano ed Ornella Muti ebbero una relazione. All’epoca il Molleggiato era sposato con Claudia Mori e la Muti stava con Federico Fachinetti.

Fu proprio Celentano a rendere pubblica la notizia di questo flirt nel 2014, ma oggi ne parla la Muti, sostenendo come quell’episodio sia stato l’unico tradimento e rimproverando Celentano per averlo rivelato.

Ornella Muti su Celentano: “L’unico tradimento della mia vita”

Sì, ed è stata l’unica infedeltà della mia vita. Ma Adriano non avrebbe dovuto raccontarlo, tantomeno senza avvertirmi. Accidenti“, queste le parole della Muti. All’epoca l’attrice era legata a Federico Fachinetti, quello che sarebbe stato il suo secondo marito e dal quale avrebbe avuto due figli.

Ornella è stata nel mirino di molti uomini, in tanti hanno provato a conquistarla: “Quasi tutti. Ho passato la vita a difendermi dagli assalti degli uomini”. Anche l’attore Jeremy Irons, sul set di “Un amore di Swann” è rimasto colpito da lei: “Tra noi c’è stato un feeling, ma non è mai sfociato in una storia d’amore. Jeremy mi ha aiutata a girare un scena di nudo: ero troppo imbarazzata, in fondo sono timida“.

Attualmente la diva italiana è single. La storia con l’imprenditore francese Fabrice Kerhervé è finita: “Dagli uomini ho ricevuto sempre pugnalate. Ora sono single. Del mio ultimo compagno  non ho notizie da mesi. Non chiamo nessuno. Alla mia età ho imparato a stare bene da sola”, dichiara.

LEGGI ANCHE ——-> Ornella Muti, la figlia Carolina distrutta per la perdita del compagno: “Signore dammi la forza…”

LEGGI ANCHE ——-> Ornella Muti, conoscete sua sorella? Ecco la regina dei fotoromanzi

Una carriera diretta dai grandi nomi della storia del cinema per Ornella

Per quanto riguarda la carriera, è noto a tutti il curriculum della Muti che ha lavorato per tantissimi grandi registi, da Monicelli a Scola. Anche Paolo Sorrentino l’avrebbe voluta per interpretare il ruolo della moglie di Berlusconi in “Loro”. Il ruolo è andato poi a Elena Sofia Ricci.

La Muti commenta così: “Meglio così. Oggi vedo tutto in positivo. Se la vita mi dà uno schiaffo non mi dispero. Mai stata più easy. Sono finiti i tempi in cui vivevo stritolata dalla necessità di ottenere dei risultati che forse non avevo nemmeno cercato. Se vivevo sotto pressione? Sempre. Ho girato il mio primo film, La sposa più bella, a 14 anni. Non sapevo nulla, ero una sprovveduta e mi sono lasciata pilotare. Erano gli altri a scegliere per me.

Era giovanissima quando ha iniziato a recitare, in un film di Damiano Damiani, e la sua carriera è legata proprio ad uno schiaffone ricevuto dal regista: “Non si può immaginare quanto. In una scena di La sposa più bella, china davanti a un cadavere, dovevo piangere ma non ci riuscivo. Damiani mi mollò un ceffone. Rimasi così traumatizzata che ancora oggi, quando sul set mi chiedono le lacrime, resto bloccata“.

C’è un rimpianto nella sua vita? “Mi pento solo delle cose che non ho fatto, come la Bond Girl nel film Solo per i miei occhi. Il produttore Broccoli era pazzo di me, il contratto era pronto ma rifiutai perché non volevano prendere il mio costumista. Sono fedele in maniera agghiacciante“.