Decreto Agosto: sussidi, sgravi e proroghe dal valore di 13,2 miliardi

Con il Decreto Agosto, il Governo si impegna a fronteggiare l’emergenza Coronavirus sostenendo ulteriori misure anti-crisi e interventi a favore di lavoratori, cittadini e aziende – per un valore di 13,2 miliardi.

Decreto Agosto
foto di archivio (via web)

Hanno valore di 13,2 miliardi, gli interventi introdotti o rifinanziati con il Decreto Agosto disposto dal governo per far fronte alla crisi provocata dalla pandemia. Si tratta di un pacchetto che include una lista di 37 sussidi, bonus, incentivi e rinvii di pagamento, e che vede inclusi – tra le altre cose – l’indennità di 1.000 euro per i liberi professionisti e gli stagionali, le decontribuzioni per i lavoratori al Sud e i neoassunti, e l’ulteriore slittamento dei versamenti già prorogati al 16 settembre.

Il pacchetto del Decreto Agosto

Ad offrire un chiaro quadro della situazione, è stata l’ultima analisi pubblicata da Il Sole 24 Ore, che parla di un pacchetto di aiuti pronto ad impiegare il 45% delle risorse (6 miliardi su 13,2).

Il più corposo tra gli stanziamenti è quello che concerne gli aiuti e i sussidi, che conta 17 misure su 37 e assorbe quasi 4,8 miliardi. Di questi, più di metà se ne vanno in contributi a fondo perduto ai lavoratori stagionali, così come anche alla ristorazione, alle attività commerciali nei centri storici, alle guide turistiche, ai marittimi rimasti e ai lavoratori sportivi. Si contano, inoltre, anche i 500 milioni che verranno stanziati per incentivare all’acquisto e all’uso di auto non inquinanti, bici, monopattini e colonnine di ricarica.

decreto agosto
foto di archivio

Si parla poi dei 774 milioni destinati al fondo Ipcei per finanziare i progetti strategici europei, dalla microelettronica alle batterie, ma anche di sgravi sul lavoro e bonus per gli alberghi. Infatti, rientrano nel pacchetto le agevolazioni contributive (5 misure dal valore di 1,7 miliardi) e le tax expenditures, ovvero i bonus fiscali in senso stretto (11 agevolazioni per 702 milioni).

LEGGI ANCHE: Fondi Lega, Luca Sostegni interrogato per 8 ore davanti al pm di Milano

LEGGI ANCHE: La sfida di settembre per il Governo: dalla manovra al Mes, tanti casi spinosi

Obbiettivo importante, inoltre, è incentivare e sostenere l’occupazione, cercando di favorire le nuove assunzioni. Al via, dunque, il taglio dei contributi previdenziali e assistenziali pagati dai datori di lavoro. Mentre per le agevolazioni fiscali, molte risponderanno alla logica dell’aiuto d’emergenza: si parla allora di 231,6 milioni di esenzione Imu per gli immobili turistici; di 99,2 milioni per l’estensione a giugno del tax credit sugli affitti commerciali; di 90 milioni riservati agli sponsor delle società e associazioni sportive. Ma si aggiunge, inoltre, anche il 65% per la riqualificazione degli alberghi.