Home Cronaca Emergenza guanti negli ospedali della Lombardia tra scorte esaurite e forniture sospese

Emergenza guanti negli ospedali della Lombardia tra scorte esaurite e forniture sospese

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:22
CONDIVIDI

Emergenza guanti negli ospedali della Lombardia tra scorte esaurite e forniture sospese. Prezzi aumentati da 0,20 a 1,20 euro.

Emergenza guanti negli ospedali della Lombardia tra scorte esaurite e forniture sospese
Emergenza guanti negli ospedali della Lombardia tra scorte esaurite e forniture sospese

È emergenza guanti in tutti gli ospedali da quando il fornitore di Regione, nel pieno di questo mese di agosto, colui che assicurava gli ordini prima del Covid con un “contratto, tra l’altro, che prevedeva il prezzo bloccato“, ha interrotto gli ordini importanti. È il direttore generale del Welfare Marco Trivelli a raccontarlo. “Ha chiesto una maggiorazione sui guanti sterili del 500 per cento, da 20 centesimi a 1,20 euro a pezzo“. Ed è così che ora, in tutta la Lombardia “c’è una grave carenza di guanti, gli ospedali li hanno e tutto quello che riusciamo a reperire viene inviato ma non riusciamo ad avere scorte a livello centrale“.

Trivelli spiega che la situazione è seria, e che “dal fornitore abbiamo ricevuto guanti non sterili per dieci giorni. I singoli ospedali hanno scorte aziendali di guanti sterili che vanno dai 5 giorni a qualcuno che arriva a due mesi“. Questi quantitativi però non sono sufficienti, poiché al giorno servirebbero, solo negli ospedali pubblici, 30 milioni al mese di guanti non sterili e 3 milioni di guanti sterili. “Abbiamo scritto al commissario per l’emergenza Covid Domenico Arcuri, che ha l’esclusiva sugli acquisti dei dispositivi di protezione: chiediamo che ci inviino materiale o di agire in proprio facendo nostre gare. In ogni caso, se non avremo risposte, vista l’urgenza, lunedì decideremo se fare comunque un bando o passare alla revisione della gara, non a quei livelli di prezzo, perché qualcosa dovremo fare”. 

Leggi anche:—>Whatsapp, attenzione a invio codici attivazione: è così che rubano profili

Leggi anche:—>Cortina, parla 26enne positivo: “Mio tampone negativo e invece…”

Per molti non ci sarebbe bisogno di via libera, poiché non c’è alcuna esclusiva sugli acquisti. Da quanto riportato dagli uffici del commissario, la struttura avrebbe offerto alla Regione lombarda guanti in nitrile non certificati e requisiti. La Lombardia ha tuttavia rifiutato l’offerta. “I guanti offerti non avevano la certificazione Ce che serve per le strutture sanitarie“, dice Trivelli, “Comprendo le difficoltà della strutturale commissariale e confido che la prossima settimana la situazione si risolva“.