Pesaro, sbanda con lo scooter e finisce contro un palo: muore così un 18enne

Pesaro, sbanda con lo scooter e finisce rovinosamente contro un palo della luce: muore a 18 anni Rusjon Kercuku. Il giovane, di origine albanese, lavorava come cameriere in un ristorante di Cattolica.

esaro muore a 18 anni Rusjon Kercuku
foto via Il Corriere Adriatico

Tragedia in quel di Pesaro. A perdere la vita è un ragazzo di soli 18 anni, Rusjon Kercuku. Vittima di un grave incidente stradale, il giovane è morto sul colpo. Vani i soccorsi del 118, sopraggiunto tempestivamente sul luogo. Ancora tutte da chiarire, però, le esatte dinamiche e le cause che hanno portato al triste episodio. Pare infatti che qualcosa abbia tolto aderenza agli pneumatici del suo Piaggio, e che per questo il motorino abbia perso stabilità.

Finito contro il palo della luce, Rusjon Kercuku morto sul colpo

A portare la notizia all’attenzione dei media, sono state le cronache locali. Secondo quanto si apprende, la tragedia si è consumata a Pesaro due giorni fa, giovedì 27 agosto. Il giovane Rusjon Kercuku, ragazzo di 18 anni di origini albanesi, stava rientrando la sera a a casa, a Bottega d Vallefoglia, dopo una serata di lavoro. Il neo-maggiorenne, infatti, era dipendente di un ristorante di un albergo a Cattolica, dove faceva il cameriere.

Dopo aver finito il turno, il giovane aveva programmato di raggiungere gli amici per una serata insieme, prima di tornare a casa dai suoi genitori. Così, in sella al suo scooter Piaggio, e con indosso il casco regolarmente allacciato, il 18enne aveva imboccato la strada Interquartieri, e si sarebbe diretto verso il tratto di Via Pertini che dall’Iper Rossini porta a strada di Borgheria. Fino a che, alle 23:20, non è accaduto l’irreparabile.

Rusjon Kercuku

Qualcosa è andato storto, in quel suo viaggio di ritorno. Qualcosa ha infatti tolto aderenza agli pneumatici del suo Piaggio, fino a far perdere stabilità allo scooter. Rusjon Kercuku allora è caduto, e se il suo mezzo rallentava la sua corsa rimanendo sulla strada, il suo corpo è invece finito nell’aiuola al centro della carreggiata del ponte Sandro Pertini. Un impatto fatale: il 18enne ha infatti battuto violentemente la testa contro un palo della luce, ed è così morto sul colpo.

LEGGI ANCHE: Salvini: “Ne ho palle piene di clandestini, spacciatori e delinquenti”

LEGGI ANCHE: Svolta nel giallo di Mario Paciolla: l’autopsia rivela che è stato ucciso

Allertati tempestivamente i soccorsi, alle ore 23:35 il medico arrivato sul posto, assieme a un’autoambulanza del 118, ne ha ha certificato il decesso. Sul luogo dell’incidente sono arrivati anche gli uomini della Polizia Locale, così da poter effettuare i rilievi di legge. Starà alle autorità, ora, cercare di capire cosa sia realmente successo quella notte, e perché il Piaggio abbia tradito il ragazzo. Rusjon, giovanissimo, frequentava l’ITC Pesaro Bramante.