Crotone, barca con 20 migranti prende fuoco ed esplode: feriti e dispersi

Crotone, una barca con a bordo una ventina di migranti prende fuoco davanti Praialonga. Si contano diversi feriti e almeno sei dispersi. Ancora in corso le operazioni di soccorso e recupero dei superstiti.

crotone - barca con migranti prende fuoco
barca con a bordo i migranti prende fuoco a largo della costa di Crotone – fotogramma tratto dal video

Paura e preoccupazione a Crotone, nel Calabrese. Una piccola imbarcazione, con a bordo circa una ventina di migranti, ha preso fuoco nella zona di mare antistante Praialonga, durante le fasi di soccorso e durante le operazioni di trasbordo sulle varie unità navali della Capitaneria di Porto, al largo della costa. Secondo quanto si apprende dalle fonti, pare che il natante sia stato vittima di un’esplosione mentre veniva scortato dalla Guardia di Finanza verso il porto di Crotone.

Ignote le cause che hanno innescato l’incendio

Secondo quanto si apprende dalle prime informazioni diffuse dalla stampa, la barca di migranti si stava dirigendo verso il porto di Crotone, quando le fiamme hanno cominciato a diffondersi a bordo e a travolgere le persone all’interno. Scattate immediatamente le operazioni di soccorso, il natante è stato poi travolto da un’esplosione, forse provocata dal contatto tra il fuoco e il carburante. Al momento non sono note le reali cause dell’incidente, ma sul posto stanno ora lavorando sia gli uomini della Capitaneria di Porto, che le unità della Guardia di Finanza.

Alcune fonti parlano già di diversi feriti e almeno sei dispersi. Alcuni migranti sarebbero stati già tratti in salvo, mentre tra i rimasti coinvolti si contano anche due finanzieri che stavano assistendo l’imbarcazione. Nel frattempo, proseguono le operazioni di recupero dei superstiti finiti in mare.

LEGGI ANCHE: Ragazza positiva al covid, in quattro restano in isolamento su uno yacht

LEGGI ANCHE: Covid, accordo vicino tra Italia e Francia per tamponi alla frontiera

Feriti e dispersi, forse anche vittime

Oltre a diversi feriti e ai sei dispersi in mare, la preoccupazione è che possano esserci anche delle vittime tra i migranti rimasti colpiti prima dal fuoco, poi dall’esplosione. Dal Suem 118 di Crotone vengono riportate conferme riguardo ai diversi feriti con ustioni. Feriti che, una volta recuperati, sono stati portati in ambulanza al porto di Le Castella, la struttura più vicina dalla zona dell’incidente. Per facilitare le operazioni di soccorso è giunto sul posto anche l’elisoccorso, mezzo della Guardia Costiera.