224mila euro sequestrati ad un’azienda di Vicenza per evasione fiscale

Le Fiamme Gialle del vicentino hanno sequestrato 224mila euro ad un’azienda di componenti elettrici, accusata di omesso versamento di ritenute dovute.

Guardia di Finanza - Meteoweek.comSequestrati 224mila euro in un’azienda del vicentino. La società, operante nel settore della produzione e dell’istallazione di impianti elettrici e ora in fallimento, nel 2017 aveva omesso di versare diverse ritenute. Oggi i militari del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Vicenza hanno messo fine alle operazioni illecite dell’azienda. Gli agenti hanno infatti eseguito un provvedimento di sequestro preventivo del Giudice per le Indagini Preliminari per l’importo di oltre 224mila euro. Le indagini hanno rilevato come l’amministratore della società vicentina non abbia versato le ritenute entro il 31 ottobre 2018, termine per la presentazione della dichiarazione annuale d’imposta per il 2017.

Leggi anche –> Recovery Found: 20 miliardi già nella manovra di governo

Leggi anche –> Decreto Agosto: sussidi, sgravi e proroghe dal valore di 13,2 miliardi

Un evento simile si era verificato anche a fine giugno. In quel caso la Guardia di Finanza aveva sequestrato ad un’azienda di prodotti di pasticceria la somma di 236mila euro per le ritenute non versate. Questi atteggiamenti si inseriscono nel fenomeno della truffa fiscale: l’amministratore opera delle trattenute sugli stipendi dei dipendenti e poi manca di versarle all’Erario. Dunque, nel caso dell’azienda di componenti elettroniche del vicentino, l’amministratore dovrà rispondere all’accusa di “omesso versamento di ritenute dovute o certificate”.

Finanza - Meteoweek.com

Oltre al valore delle ritenute non dichiarate all’Erario, le Fiamme Gialle di Vicenza hanno anche provveduto al sequestro di un fabbricato del valore di più di 146mila euro. Non solo. Sequestrate anche le disponibilità finanziarie dei rapporti bancari, per un totale di 77mila euro.