Giuseppe Lupi, morto a 29 anni in sala operatoria

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:22

Giuseppe si era sottoposto ad un intervento cardiochirurgico a Torrette. La comunità abruzzese è sotto choc, i familiari vogliono risposte.

Giuseppe Lupi 29enne morto in sala operatoria Torrette Ancona

Non si è trattato di un intervento di cardiochirurgia d’urgenza ma di uno periodico, considerato quasi un intervento di routine. È accaduto all’ospedale di Torrette, ad Ancona, nella mattinata di venerdì scorso, dopo una lunga e drammatica notte. La vittima è Giuseppe Lupi, originario e residente ad Ancarano, in provincia di Teramo, da un paio di anni impiegato nel centro medico di Maltignano, in provincia di Ascoli Piceno, a pochi chilometri da casa sua. La comunità abruzzese è sotto choc.

Era seguito da anni ma qualcosa è andato storto

Il ragazzo era seguito da tanti anni dall’unità di Cardiochirurgia pediatrica, guidata dal dottor Marco Pozzi e col passare del tempo era passato da paziente pediatrico ad adulto, venendo comunque sempre seguito dalla cardiochirurgia pediatrica, anche per l’operazione di settimana scorsa.


LEGGI ANCHE:


 

Giuseppe Lupi 29enne morto in sala operatoria all'ospedale Torrette di Ancona

Il drammatico intervento

L’operazione era iniziata nella serata di giovedì e terminata tragicamente il mattino di venerdì. Ad occuparsi dell’intervento uno dei medici dell’équipe di Pozzi che non era presente in sala operatoria, ma che poi è stato richiamato d’urgenza visto il drammatico destino dell’intervento. Durante l’operazione qualcosa è andato storto, Giuseppe ha perso molto sangue e non è da escludere che si sia verificata una lesione dell’aorta, ma sarà l’autopsia a vederci chiaro a riguardo. I familiari naturalmente attendono di comprendere cosa possa essere accaduto al figlio che non era al suo primo intervento chirurgico. Il sindaco di Ancorano ieri, ha decretato il lutto cittadino e nel pomeriggio si è svolto il funerale del giovane.