Festival del Cinema di Venezia in pieno Covid | Eventi super blindati

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:50

La Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica inizierà domani 2 settembre. La kermesse cinematografica di Venezia è giunta alla sua 77esima edizione, cosa ci sarà di diverso in questa annata segnata dal Covid?

Venezia 77 sarà all’insegna delle precauzioni e del rispetto della distanza di sicurezza, quest’edizione non sarà di certo facile da dimenticare e rappresenterà il “simbolo di coraggio nella ripartenza” come afferma il direttore Alberto Barbera.

È proprio per merito di Barbera, infatti, che questa edizione del festival del cinema si terrà in presenza. Per la riuscita della manifestazione, in questo periodo di emergenza sanitaria, sarà garantito il rispetto di tutte le misure anti-Covid.

Venezia 77: le norme anti-Covid da rispettare

Come precisato attraverso un comunicato stampa “La Biennale di Venezia ha elaborato, in accordo con le autorità competenti, un piano di sicurezza Anti Covid-19”.

L’accesso all’area della Mostra avverrà tramite 9 varchi stradali, ad ognuno dei quali saranno predisposti dei sistemi di rilevazione della temperatura corporea dei partecipanti. Le stesse misure saranno rispettate anche per l’ingresso alle altre sale cinematografiche, ovvero Palabiennale, Astra e le Arene all’aperto.

Agli ingressi saranno anche predisposti dei dispenser con gel sanificante per il pubblico.

Nelle sale, così come nelle aree esterne, sarà inoltre obbligatorio l’uso della mascherina, che dovrà essere indossata anche durante le proiezioni.

Per il rispetto del distanziamento sociale, i posti in sala sarà obbligatorio prenotare i posti in sala, e i posti disponibili saranno ridotti, in modo da mantenere l’alternanza tra le poltrone.

Nemmeno il Red Carpet sfuggirà alle misure di sicurezza, e al pubblico sarà interdetto l’accesso durante l’arrivo delle delegazioni alla Sala Grande, per scongiurare ogni assembramento.

La cena di apertura del festival del cinema verrà spostata dalla spiaggia dell’Excelsior al chiuso: nel salone dell’albergo. Gli storici palazzi veneziani collegati alla mostra resteranno chiusi, ad eccezione di Cà Sagredo, dove si terrà la cena in occasione del premio Kineo.

I Premi della kermesse

Il premio Kineo, che arriva quest’anno alla sua 18esima edizione, vedrà quattro splendide protagoniste: Katherine Waterston (Animali Fantastici e dove trovarli), Olga Kurylenko (The Room) e le italiane Sara Serraiocco (In viaggio con Adele) e Anna Foglietta (Genitori quasi perfetti).

Per il premio Filmagogia, la cui cerimonia di consegna si terrà sempre all’Excelsior, ci sarà un’edizione davvero speciale. I ragazzi dei Licei Artisitici hanno raccolto foto e video scattati durante il periodo di lockdown e rappresentanti la pandemia, e i lavori migliori saranno premiati il prossimo 12 settembre.

Tra le novità attese per questa 77esima edizione, ci sarà anche il premio Women in Cinema Award (WiCA). Il riconoscimento sarà assegnato per premiare il ruolo delle donne che hanno segnato il mondo del cinema.

festival cinema venezia WiCA

Ad essere premiate saranno non solo le donne per il loro contributo, ma anche registi che hanno dato loro spazio nel mondo del cinema.

Leggi anche ->Carol Alt, scandalo nude look al Filming Italy Sardegna Festival!

Leggi anche ->È morto Caesar Cordova, l’attore di Scarface e Carlito’s Way

Nato da un’idea di Claudia Conte e Cristina Scognamillo, il premio verrà assegnato da un’Academy di giornaliste il prossimo 8 settembre. Sono stati preannunciati due vincitori del WiCa: Chiara Tagliaferri e il regista Christian Petzold.