Home Cronaca Il locale di scambisti diventa luogo di assembramento: saracinesca abbassata

Il locale di scambisti diventa luogo di assembramento: saracinesca abbassata

ULTIMO AGGIORNAMENTO 8:02
CONDIVIDI

La chiusura è avvenuta in un locale nel quartiere Testaccio di Roma. Alla base ci sarebbe il mancato rispetto delle norme anti-covid. E gli scambisti protestano: “Non possiamo di certo rimanere distanti”.

locale-scambisti-chiuso
Il locale chiuso dalla polizia di Roma Capitale – meteoweek.com

Continua la caccia, da parte delle forze dell’ordine, contro quelli che potremmo definire luoghi di ritrovo, soprattutto per la vita notturna. E nel mirino di polizia e carabinieri non possono non finire anche i locali riservati agli scambi di coppia. Si tratta di una pratica comunque diffusa, visto che se ne parla in maniera sempre meno sommersa tra i nostri connazionali. E una delle ultime operazioni messe a segno dalle forze dell’ordine a Roma riguarda proprio questo genere di locali. L’episodio è avvenuto nel quartiere Testaccio, uno dei più pittoreschi della Capitale.

Durante lo scorso weekend, infatti, i vigili urbani di Roma Capitale hanno posto i sigilli alla porta di un locale per scambi di coppia. La motivazione ufficiale è legata al mancato rispetto delle norme anti-covid attualmente in vigore. La presenza di tante persone in un locale al chiuso, senza che queste indossino la mascherina o mantengano il distanziamento di almeno un metro, provoca dei rischi enormi. Per questo motivo la polizia locale, probabilmente seguendo una segnalazione, ha deciso di recarsi al Testaccio per far chiudere il luogo di ritrovo per scambisti.

In quel momento, però, all’interno del locale per scambisti c’erano appena tre coppie. Sei persone che hanno assistito in prima persona all’irruzione da parte degli agenti di polizia capitolina. Ognuno di loro è stato identificato e potrebbe vedersi recapitare a casa la sanzione pecuniaria per il mancato rispetto delle norme anti-Covid. La domanda, che in un primo momento può scatenare ilarità ma al tempo stesso ha senso, è stata frequente: “Come facciamo a distanziarci in un contesto simile?“. Ma gli agenti di polizia di Roma Capitale non hanno voluto sentire ragioni.

I locali per scambisti sono diffusi in tutta Italia – meteoweek.com

Si tratta, come possiamo ben immaginare, di un locale in cui le coppie che vogliono provare questa sensazione si scambiano il partner con altre coppie. All’interno di questa struttura esistono tariffe anche molto care, semplicemente per consumare un cocktail con la persona amata o con quella che si vuole “scambiare”. In ogni caso, l’intervento delle forze dell’ordine capitoline hanno fatto sì che questo specifico locale chiudesse i battenti a tempo determinato. Ovviamente, oltre ai clienti anche il titolare ha ricevuto una denuncia.

Leggi anche -> Festini a base di droga e sesso, coinvolte anche delle ragazzine minorenni

Leggi anche -> Maxi focolaio di Coronavirus a Treviso: blindata una casa di riposo

Tra le altre cose, non c’è solo il mancato rispetto delle norme anti-Covid ad aver provocato la chiusura del locale. Al titolare e ai gestori vengono contestate le seguenti contravvenzioni: somministrazione di alcolici non autorizzata e balli in pista, entrambi comunque legati a doppio filo con le norme in vigore per evitare la diffusione del virus. Tra le altre cose, a far inciampare i gestori del locale per scambisti è stata la diffusione delle foto e dei video della serata del sabato precedente sui social.