Piaci alle persone? Poco? Per niente? Sei attraente? Scoprilo!

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:11

E’ da un po’ di tempo che ti chiedi se piaci o meno alle persone? Esistono dei segnali che possono aiutarti a capire se risulti immediatamente simpatico.

n

Sei simpatico? Ecco come capire se piaci agli altri o no!

Ti chiedi spesso cosa gli altri pensano di te? Sei preoccupato dall’idea che tu possa risultare tremendamente antipatico? Calma, sangue freddo e…leggi i nostri consigli. Secondo studi recenti sul comportamento umano, più ci si preoccupa di piacere agli altre  e meno si risulta piacevoli. Quindi la prima regola per essere simpatici è quella di non fare assolutamente niente per accaparrarsi consensi. Più si è spontanei e sereni più gli altri vorranno trascorrere del tempo con noi. Secondo una ricerca condotta dall’University of Hawaii, i nostri interlocutori riescono seppur inconsciamente a captare le energie di chi hanno di fronte. Quindi, anche se sfoderate il vostro sorriso migliore, le battute da repertorio e vi offrite di pagare il conto per tutti ma non siete realmente sereni e rilassati, i vostri interlocutori si accorgeranno che non siete spontaneamente felici e nonostante le buone intenzioni, vi etichetteranno come “antipatici”.

Se al contrario siete delle persone che riescono a stare bene in qualsiasi ambiente e anche con gli sconosciuti, siete sicuramente delle persone carismatiche, riuscite a mettere gli altri a proprio agio. Il risultato del vostro spirito positivo non si farà attendere. Se siete naturalmente simpatici, sarete costantemente cercati, chiamati, riempiti di inviti e attenzioni.

Ecco le caratteristiche delle persone simpatiche!

Le persone che risultano essere simpatiche non si danno troppe arie, non si prendono troppo sul serio e amano ridere dei propri difetti. Pensateci, in fondo chi vorrebbe trascorrere il proprio tempo in compagnia di persone negative, pessimiste e lamentose? Nessuno! Ecco perchè i naturalmente allegri sono così benvoluti. Altra caratteristica delle persone simpatiche è la capacità di ascolto. Rifletteteci, vi è mai capitato di incontrare qualcuno che proprio non riesce ad ascoltare? Che parla ininterrottamente, che è sempre concentrato su se stesso e non si cura di voi? L’avete odiato, vero? E quanto invece vi piace chiacchierare con quella persona che vi presta attenzione e vi da sempre buoni consigli?

Le persone naturalmente simpatiche, quelle che piacciono a tutti, proprio a tutti, hanno senso dell’umorismo. Non si tratta di avere una comicità di cabaret, non parliamo di questo. Ma della capacità di ridere, di non drammatizzare, di saper stare bene in compagnia. Ma come fare se tutte quelle elencate sono caratteristiche che non ci appartengono? Possono essere sviluppate? Alcuni si. A volte la timidezza può diventare un’ostacolo e impedire alla nostra personalità di uscire fuori. In questi casi è opportuno provare ad “allenare” la capacità di ascolto, di stare in gruppo e di sdrammatizzare attraverso l’ausilio delle persone care, di amici fidati o del partner. Maggiore consapevolezza di sè si acquisisce, più aumenta l’ autostima, più verrà naturale trascorrere piacevolmente del tempo in compagnia altrui. E ovviamente, anche le persone che vi circondano noteranno la differenza.

LEGGI ANCHE—-Gonfiore addominale addio: ecco il rimedio naturale

LEGGI ANCHE—-I cinque modi in cui gli uomini dicono ti amo senza parlare!

Si instaurerà un gradevole circolo vizioso, nel quale cercherete e sarete cercati.