Home Cronaca Torna il bonus professionisti: a chi spettano i 1000 euro

Torna il bonus professionisti: a chi spettano i 1000 euro

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:52
CONDIVIDI

Ricadono su questo mese gli effetti del decreto del mese precedente. Con l’entrata in vigore del «Decreto Agosto» si riapre la corsa al bonus per i professionisti che interessa una platea di oltre 500 mila professionisti. Ma chi può richiederlo e come?

meteoweek.com

Si tratta di una indennità finalizzata a sostenere, in via eccezionale e in considerazione della situazione di emergenza epidemiologica, chi si è iscritto alle casse di previdenza che potranno così accedere al «reddito di ultima istanza» per il terzo mese consecutivo. A prevederlo è l’articolo 13 del decreto n. 104/2020, che rispetto ai 600 euro che il decreto «Cura Italia» ha riconosciuto per i mesi di marzo e aprile, un importo di 1.000 euro per l’indennità del mese di maggio 2020.


LEGGI ANCHE -> Il video di Musumeci dal centro accoglienza: “Praticare diritti, non predicare”

LEGGI ANCHE -> Negli Stati Uniti è caccia all’ uomo che vola con uno “zaino a razzo”


Chi ha diritto all’indennità per il mese di maggio

meteoweek.com

Per avere accesso all’indennità è necessario essere iscritti alle casse previdenziali di diritto privato  e rispettare le misure indicate nel decreto di maggio. Ovvero:
• “non essere titolari di pensione o di rapporto di lavoro subordinato a tempo indeterminato”;
• “aver percepito nell’anno di imposta 2018 un reddito complessivo, assunto al lordo dei canoni di locazione, non superiore a 35.000 euro e la cui attività sia stata limitata dai provvedimenti restrittivi emanati per l’emergenza COVID-19”;
• “aver percepito nell’anno di imposta 2018 un reddito complessivo, assunto al lordo dei canoni di locazione, tra i 35.000 euro e 50.000 euro e abbiano cessato o ridotto o sospeso la propria attività per l’emergenza epidemiologica”.
Per cessazione dell’attività si intende la chiusura della partita IVA tra il 23 febbraio ed il 31 maggio 2020. Per riduzione delle attività ci sarà una riduzione di almeno il 33% del reddito nel primo trimestre 2020, rispetto allo stesso periodo del 2019 e che va calcolato secondo il principio di cassa come differenza tra ricavi e compensi percepiti e spese sostenute.

Chi ha già percepito il bonus per i mesi precedenti (marzo e aprile) troverà in automatico sul conto la possibilità di richiedere il bonifico per il mese di maggio; diversamente chi ha cessato la sua attività tra aprile e maggio potrà richiedere i soldi 30 giorni dopo all’entrata in vigore del decreto, dunque fino al prossimo 16 settembre. La domanda dovrà essere presentata alla propria cassa di previdenza con indicando identità, codice fiscale e Iban bancario o postale. Il tutto secondo i tempi stabiliti.