Covid, l’infettivologo Galli: “Sarebbe stato meglio aprire le scuole a ottobre”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:21

“È bastato fare un tampone ai giovani di ritorno dalle vacanze per scoprire che il virus circola”. Secondo l’infettivologo Massimo Galli, intervistato dalla Stampa, rimandarne la partenza delle scuole ad ottobre oppure rinviare le elezioni, sarebbe stato meglio.

Covid, l’infettivologo Galli intervistato dalla Stampa

Secondo Massimo Galli, professore di Malattie infettive all’Università Statale di Milano e primario all’Ospedale Sacco, sarebbe stato meglio rinviare la riapertura delle scuole ad ottobre così come ha consigliato di rimandare le elezioni regionali 2020, anziché aprire la scuola per poi chiuderla. “È bastato fare un tampone ai giovani di ritorno dalle vacanze per scoprire che il virus circola”: ha affermato Galli, commentando la crescita dei contagi che si sta verificando in questi giorni e continua affermando che: “Comunque gli anziani stanno più attenti, ci sono cure sperimentate e bisogna dire che in molti casi si guarisce. I ricoverati di oggi sono pochi sintomatici veri, molti anziani provenienti dalle Rsa e alcuni giovani non gravi che arrivano dal pronto soccorso”.


Leggi anche –> Incidente in elicottero, finanziere perde la vita durante l’esercitazione

Leggi anche –> Genitori pedofili, figlia concepita per abusarne sessualmente


Per quanto riguarda invece l’uso dei tamponi al fine di prevenire la diffusione del coronavirus, il primario gli ha definiti “uno strumento che ci mette in condizione di agire meglio”. Quanto alle Regionali, per Galli è inappropriato tenere ora le elezioni perché afferma: “quest’estate brava, che non andava permessa, ci presenta un autunno poco tranquillo”. Detto ciò, Galli non si aspetta una seconda ondata, piuttosto “qualche ondina”. Tutto ciò potrebbe portare, secondo l’esperto, a decisioni straordinarie in ambito scolastico nel momento in cui non si potesse garantire il giusto distanziamento sociale, data la difficoltà riscontrata nel far utilizzare in modo costante la mascherina ai bambini, mentre considera adeguato il suggerimento di arieggiare le aule ed effettuare più tamponi a scuola.