Incidente in elicottero, finanziere perde la vita durante l’esercitazione

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:44

Questa mattina, poco prima di mezzogiorno, un finanziere ha perso la vita durante l’esercitazione in elicottero sulle Tre Cime.

Sergio Francese morto sulle tre cime di Lavaredo

È accaduto a Belluno, oggi 5 settembre 2020, prima di mezzogiorno quando un finanziere ha perso la vita durante un’esercitazione di elisoccorso. La vittima era appuntato scelto, qualifica speciale, Sergio Francese di 55 anni, appartenente al Stazione Sagf di Cortina d’Ampezzo e al Soccorso alpino di Auronzo. L’incidente è avvenuto precisamente nell’area delle Tre Cime di Lavaredo, nonché le cime più famose delle Dolomiti e che si trovano al confine del territorio delle Dolomiti di Sesto e quello di Auronzo di Cadore.


Leggi anche –> Genitori pedofili, figlia concepita per abusarne sessualmente

Leggi anche –> Malpensa da trent’anni in mano alla ‘Ndrangheta tra omicidi e minacce


Incidente in elicottero, morto finanziere

Cosa è accaduto

L’incidente è avvenuto durante le fasi di imbarco in hovering sull’elicottero dalla cengia della Piramide, propaggine della Cima Grande. Per motivi ancora da accertare, al momento di salire il soccorritore è stato urtato dal rotore. Sono subito intervenuti i colleghi presenti, cui è subentrato il personale medico dell’Aiut Alpin Dolomites di Bolzano immediatamente sbarcato in parete. Purtroppo a nulla sono valsi i tentativi di rianimazione ed è stato solo possibile constatarne il decesso. La salma è stata trasportata a valle a disposizione della magistratura. Il Soccorso alpino e speleologico Veneto, primo fra tutti il presidente Rodolfo Selenati, si stringe al dolore del figlio e dei familiari di Sergio.

Profondo cordoglio, un angelo della montagna che se ne va

Il ministro dell’Economia e delle Finanze Roberto Gualtieri, il ministro dell’Interno Luciana Lamorgese e il comandante generale della Guardia di Finanza Giuseppe Zafarana hanno espresso il loro profondo cordoglio per la tragica morte del graduato durante l’esercitazione. Analogo sentimento di cordoglio viene rivolto al figlio del militare deceduto. Esprime profondo cordoglio e un forte abbraccio alla famiglia anche Maurizio Dellantonio, presidente nazionale del Soccorso alpino e speleologico.

Sergio Francese, morto soccorritore Lavaredo

Cordoglio anche da parte della Provincia di Belluno. «La notizia della morte del soccorritore Sergio Francese alle Tre Cime di Lavaredo ci lascia senza parole. Quando gli angeli della montagna vanno avanti è sempre un dolore inesprimibile». Così il consigliere provinciale delegato alla Protezione civile Massimo Bortoluzzi, presente stamattina alle Tre Cime. «L’ente Provincia si stringe ai colleghi di Sergio Francese e a tutti i soccorritori che quando c’è bisogno sono sempre in prima fila per gli altri».

«Il nucleo del Soccorso alpino è una risorsa fondamentale per le nostre montagne e per la collettività, per cui notizie come questa ci lasciano un vuoto grande e ci fanno sentire un po’ più soli», ha aggiunto il presidente della Provincia Roberto Padrin. «Un pensiero speciale alla famiglia e agli amici di Sergio Francese».