Vasto incendio nel mega campo profughi con 12mila ospiti

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:00

Un vasto incendio in Grecia nella struttura, la più grande d’Europa, che ospita 12.700 rifugiati. Msf: “Condizioni disumane da anni”. Gentiloni: “Vicino a chi ha vissuto una notte terribile”. La Norvegia si fa avanti ed è pronta ad ospitare cinquanta unità

incendio barconi migranti
foto di repertorio – meteoweek.com

ll campo profughi di Moria, a Lesbo, viene evacuato in seguito a un incendio che sarebbe divampato in più punti per ragioni ancora da chiarire. Il campo sull’isola greca, crocevia dei flussi migratori, è in ginocchio. La struttura al momento accoglie 12.700 richiedenti asilo (quattro volte la sua capienza teorica) ed è la più grande d’Europa.

In un primo momento – come ricostruito da Repubblica nell’approfondimento odierno – sembrava che i roghi fossero frutto di una protesta contro il lockdown imposto per ridurre le possibilità di contagio da Covid-19. Ma le autorità greche hanno smentito questa ipotesi sollevata dai media locali. I vigili del fuoco hanno detto di aver “incontrato resistenza” da parte di alcuni migranti.

“Il fuoco si è diffuso all’interno e all’esterno del campo e lo ha distrutto … Ci sono più di 12.000 migranti sorvegliati dalla polizia su un’autostrada”. Con queste parole è intervenuto alla radio privata Skai Stratos Kytelis, sindaco della città principale dell’isola, Mitilene. “È una situazione molto difficile perché tra coloro che sono fuggiti ci sono persone positive al covid. E’ un problema gestionale e di apprensione”. Nessuno, al momento, risulta rimasto ferito, ma sarebbero migliaia i migranti in fuga dalla struttura.

La Norvegia si offre per ospitare 50 migranti, solidarietà dall’Italia

Il governo norvegese, facendosi avanti, ha annunciato che accoglierà 50 migranti dal campo profughi di Moria sull’isola di Lesbo in Grecia, incendiato nella notte. “Abbiamo attivato le procedure”, ha detto il premier norvegese Erna Solberg, spiegando che la priorità verrà data alle famiglie con bambini. Solberg ha definito “orribili” le immagini dell’incendio al campo profughi e chiesto che vengano chiarite le cause. I 50 migranti che saranno accolti verranno a far parte dei tremila che compongono la quota di rifugiati per la Norvegia quest’anno.

Leggi anche –> Burioni sui vaccini: “Non abbiate fretta, importante l’interruzione dei test”

Leggi anche –> Razzismo, cliente si rivolge così a cameriere:”Non servirmi, sei nero”

Il ministro norvegese per l’Infanzia e la famiglia Kjell Ingolf Ropstad. “Accoglieremo famiglie con minori, priorità a chi è rimasto indietro e vive una situazione difficile”. Il Commissario europeo per l’Economia Paolo Gentiloni ha invece scritto su Twitter: “Sono vicino a quanti hanno vissuto una notte terribile a Lesbo per l’incendio del campo di Moria che ospitava migliaia di rifugiati. La Commissione europea collabora con le autorità greche per gestire l’emergenza umanitaria”.