Home Cronaca La moglie gli lanciò acido addosso, la sua agonia è durata solo...

La moglie gli lanciò acido addosso, la sua agonia è durata solo un mese

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:26
CONDIVIDI

L’episodio è avvenuto a Brindisi, lo scorso 3 agosto. L’uomo di 52 anni è morto dopo che la moglie gli aveva lanciato addosso dell’acido. Ne vennero provocate ustioni per l’80% della superficie corporea.

ambulanza-marito-acido
Non è servito a niente un ricovero durato un mese – meteoweek.com

Alla fine, l’uomo ustionato dalla follia di sua moglie non ce l’ha fatta. È stato dichiarato deceduto, infatti, il 52enne nativo di Brindisi che poco più di un mese fa si è visto lanciare addosso dell’acido dalla propria compagna di vita. L’episodio è accaduto lo scorso 3 agosto, quando la coppia di coniugi si trovava all’interno della propria auto. Il marito stava guidando la macchina all’interno del rione Commenda, uno dei più popolari della città pugliese. All’improvviso, la donna ha deciso di scagliarsi contro di lui, lanciandogli addosso dell’acido.

Si trattava di liquido che viene utilizzato per togliere qualsiasi forma di ostruzione dalle tubature di casa. La donna non ha avuto pietà del proprio marito, proprio mentre questo si trovava alla guida. Per cercare di liberarsi di tutto l’acido che lo aveva colpito, il 52enne era uscito di fretta e furia dall’abitacolo della macchina. La prima cosa che ha provato a fare è stata chiedere aiuto ai passanti, in particolare all’interno di un negozio di casalinghi della zona. Finchè non è stata chiamata l’ambulanza, a bordo della quale è stato trasportato d’emergenza.

L’uomo era ricoverato presso l’ospedale di Brindisi – meteoweek.com

L’uomo è stato ricoverato nel reparto di rianimazione dell’ospedale Perrino di Brindisi. Qui gli sono state riscontrate ustioni per l’80% della superficie corporea. Nel frattempo, la donna era stata arrestata dalla polizia, dopo che anche in lei erano state riscontrate delle ustioni, in particolare tra le mani che avevano tenuto la bottiglia con l’acido. Nel corso delle perizie effettuate nei suoi confronti, sono stati portati alle luce degli evidenti problemi psichici. Problemi che hanno portato la donna a tentare questo gesto malsano e fuori da ogni logica.

Leggi anche -> Vasto incendio nel mega campo profughi con 12mila ospiti

Leggi anche -> Matteo Salvini aggredito a Pontassieve: strappati camicia e rosario

Come abbiamo detto, il ricovero dell’uomo è durato circa un mese. Nella giornata odierna, però, l’equipe medica del reparto di rianimiazione dell’ospedale brindisino ne ha dichiarato la morte. Scopriremo nei prossimi giorni se ci saranno delle novità anche sul fronte giudiziario, visto che la donna risulta ancora indagata per il lancio dell’acido nei confronti del proprio marito.