Home Cronaca Spuntano due supertestimoni nell’omicidio del 21enne Willy Monteiro

Spuntano due supertestimoni nell’omicidio del 21enne Willy Monteiro

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:58
CONDIVIDI

L’omicidio a Colleferro: il gip ha convalidato l’arresto dei quattro accusati. La ricostruzione dei carabinieri esclude il movente razziale.

omicidio willy monteiro, spuntano due supertestimoni
Willy Monteiro – meteoweek.com

Ci sono due supertestimoni della rissa sfociata nell’omicidio del 21enne Willy Monteiro Duarte, ucciso a calci e pugni davanti al pub di Colleferro nella notte tra sabato e domenica scorsa. Sarebbero amici del gruppo dei quattro arrestati e la loro versione, se confermata dalle indagini dei carabinieri, servirà a ridefinire le responsabilità dei fratelli Bianchi che si trovano attualmente a Rebibbia insieme a Francesco Belleggia e Mario Pincarelli.

LEGGI ANCHE – Willy Monteiro, la compagna incinta di Gabriele:”Se ha sbagliato, pagherà”

LEGGI ANCHE – Willy, c’è un quinto indagato. Gli inquirenti escludono motivi razziali

La lite

Da una parte c’è la comitiva di Colleferro di cui fa parte anche il ragazzo che Willy cercherà di salvare, rimettendoci la vita, e dall’altra quella di Artena con Pincarelli e Belleggia. Entrambe si trovano all’interno del pub “Due di picche” e la loro serata sembra fin da subito improntata alla ricerca di uno scontro, tanto che in un episodio separato, Francesco Belleggia, in bagno, sferra un ceffone ad un ragazzo estraneo alle due comitive. Secondo le prime ricostruzioni, i fratelli Bianchi si trovano assieme ai due testimoni e ad una quinta persona con il quale i Bianchi lasciano il pub prima degli altri; mentre sul posto rimangono i futuri testimoni dello scontro con Belleggia e Pincarelli, il quale riaccende gli animi.

LEGGI ANCHE – Willy è stato pestato per 20 minuti, i familiari giustificano i killer

LEGGI ANCHE – Omicidio Willy, l’amico:”L’obiettivo ero io, mi ha salvato”

La rissa

Le comitive si azzuffano ed è qui che uno dei due testimoni avverte i fratelli Bianchi, massimi esperti di arti marziali miste, di andare in soccorso degli amici di Artena. Nel frattempo sul posto arriva anche Willy, il 21enne di origini capoverdiane che era di ritorno da un’uscita con gli amici e nel vedere il suo compagno Federico Zurma aggredito, tenta di fare da paciere, ma rimane mortalmente coinvolto dai colpi sferrati. Pincarelli lo colpisce in testa e Bellaggia gli dà un calcio al volto. Subito dopo a bordo del Suv di Gabriele e Marco, tutti e quattro si dirigono verso Artena nel locale del fratello maggiore dei Bianchi dove poco dopo verranno arrestati dai carabinieri.