Home Cronaca Gli negano l’elemosina, lui reagisce entrando nel negozio con la pistola

Gli negano l’elemosina, lui reagisce entrando nel negozio con la pistola

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:02
CONDIVIDI

Entra in negozio con una pistola: gli avevano negato elemosina. Il fatto è avvenuto all’interno di una macelleria di via Elio Vittorini, in zona Ponte Lambro a Milano. Paura per chi ha assistito alla scena

meteoweek.com
foto di repertorio carabinieri – meteoweek.com

Una vicenda di cronaca singolare che ha impaurito i presenti si è verificata ieri pomeriggio a Milano. Un uomo è entrato all’interno di una macelleria per chiedere l’elemosina. Qualcosa da mangiare per sopperire alle mancanze o una piccola cifra di denaro per tirare avanti, in un periodo di crisi diffusa. All’interno dell’attività erano presenti diversi clienti e qualcuno di loro si è rifiutato di fare un’offerta.

Questo deve aver ferito a tal punto l’uomo, da farlo tornare poco dopo nel medesimo posto armato di pistola. Il 35enne di origini marocchine è stato immediatamente arrestato. I fatti si sono svolti poco dopo le 18 di ieri pomeriggio, esattamente in via Elio Vittorini, in zona Ponte Lambro (periferia sud-est della città di Milano).

Nessuno avrebbe immaginato una tale reazione

Dopo aver ricevuto il rifiuto da parte di uno dei clienti della macelleria, il 35enne si era allontanato piuttosto contrariato. Uno stato d’animo notato. Nessuno poteva immaginare però quanto si sarebbe verificato di li a poco. Dopo qualche minuto, l’uomo è tornato armato di pistola e in evidente stato confusionale. Si è diretto verso il soggetto che non l’aveva “omaggiato” di un’offerta e l’ha minacciato pesantemente.

Caritas: in Italia 5 milioni di persone sono a rischio povertà assoluta - meteoweek
gli negano l’elemosina, rientra in negozio ed estrae la pistola – meteoweek

Leggi anche –> Monopattino elettrico richiamato, non supera i controlli: “Lo sterzo può rompersi”

Leggi anche –> Barbara D’Urso sotto attacco, arriva un esposto: cosa sta succedendo

Dopo l’alterco è uscito dall’attività e ha colpito un’auto in sosta con una bottiglia spezzata. Sono intervenuti immediatamente gli agenti della polizia, chiamati dai presenti, visibilmente scossi, che hanno assistito all’incredibile scena. E’ stato immediatamente arrestato, mentre l’arma non è stata ancora ritrovata. Ai fini della breve indagine, affidata alle forze dell’ordine, occorrerà stabilire adesso se si trattasse di una pistola autentica o di una replica a salve.