Home Cronaca Arrestato l’aggressore dei Navigli: voleva rapinare una donna con un nunchaku

Arrestato l’aggressore dei Navigli: voleva rapinare una donna con un nunchaku

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:16
CONDIVIDI

A Milano un 23enne è stato arrestato per aver tentato di rapinare una 41enne in viale Gorizia lo scorso 18 giugno. Oltre alla tentata rapina, la denuncia per altre tre aggressioni ai danni di altre donne consumate il 5 agosto a distanza di poco. Al momento gli episodi accertati sono 4, ma si teme che siano molti di più.

23enne arrestato navigli - meteoweek.com

Un ragazzo di 23 anni è stato arrestato a Milano sabato pomeriggio per una tentata rapina ai danni di una donna di 41 anni, in viale Gorizia, avvenuta lo scorso 18 giugno. Il ragazzo l’avrebbe colpita con un nunchaku, l’arma di origine asiatica formata da due cilindri di metallo collegati da una catena corta. Ma sul 23enne penderebbero altri tre episodi di violenza ai danni di alcune donne, episodi già accertati dagli investigatori. L’ipotesi è addirittura che ce ne siano molti altri non denunciati a causa delle lievi lesioni. Al momento per il milanese è stata predisposta ed eseguita un’ordinanza di custodia cautelare in carcere su ordine della pm Maria Cristina Ria. Segue una denuncia per le altre tre aggressioni avvenute il 5 agosto, in zona Navigli.


LEGGI ANCHE -> La compagna di Johnny lo zingaro: “Non doveva evadere, ma l’ha fatto per amore”

LEGGI ANCHE -> Fisco, oggi tornano le scadenze. Un tour de force con quasi 200 adempimenti


Proprio a proposito della zona Navigli, risalgono al 12 settembre i controlli sulle zone della Movida da parte della polizia. Ad essere dispiegate, come riportato dall’Ufficio di Prevenzione Generale, varie unità: volanti, Polmetro, unità cinofile, unità motomontate, il reparto mobile e operatori della polizia scientifica. Durante i controlli, un ragazzo di 25 anni è stato arrestato per detenzione ai fini di spaccio di sostanze: con sé aveva 66 grammi di marijuana suddivisa in dosi. In arresto, poi, un secondo uomo di 36 anni per resistenza e detenzione ai fini di spaccio. Anche nel suo caso sarebbero stati rinvenuti 9,5 grammi di marijuana e 23 di hashish. Poi le sanzioni per il mancato rispetto delle misure anti-Covid: 17 le persone sanzionate per il mancato uso della mascherina. Ben 157 le persone sanzionate, invece, perché sprovviste del biglietto per la metro.