Home Cronaca Asia, tragiche coincidenze: morte 3 star di 36 anni in tre giorni,...

Asia, tragiche coincidenze: morte 3 star di 36 anni in tre giorni, aperte le indagini

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:57
CONDIVIDI

Una serie di lutti ha colpito il mondo dello spettacolo in Asia: nel giro di 3 giorni sono infatti scomparse tre star, morte tutte a 36 anni. Le ipotesi più accredidate seguono la pista del suicidio.

star morte asia
Asia, morte 3 star di 36 anni: Alien Huang, Sei Ashina e Oh In-hye

Asia sotto shock: tre volti noti del mondo dello spettacolo sono morti negli ultimi tre giorni in circostanze definite misteriose. Si tratta della star Alien Huang, di origini taiwanesi, di Oh In-hye, di origini coreane, e di Sei Ashina, di origini giapponesi. Tutti e tre avevano 36 anni. Scattate immediatamente le immagini: le forze dell’odine locali stanno valutando anche l’eventuale pista del suicidio – al momento quella più accreditata. L’ultimo a perdere la vita è stato Alien Huang, conosciuto anche come Huang Hong-Sheng o Xiao Gui, rirovato morto nella sua casa di Taipei.

Alien Huang, star della musica taiwanese 

Secondo quanto si apprende dalle fonti internazionali, il corpo del 36enne Alien Huang è stato trovato senza vita mercoledì mattina (ora locale) nella sua casa nel distretto di Beitou di Taipei. Ancora giallo sulle cause della sua morte, ma la pista più accreditata da parte degli inquirenti è quella del suicidio. Come ripota il tabloid locale Apple Daily Taiwan, Huang sarebbe stato ritrovato dalla polizia mezzo nudo in casa, riverso sul pavimento nel corridoio fuori dal bagno. Accanto a lui sarebebro state rinvenute diverse macchie di sangue. Altri media locali spiegano che la vasca da bagno è stata ritrovata piena d’acqua, e che in casa non sarebbero stati trovati né dosi di droga, né alcolici, né eventuali segni di effrazione.

Il primo a ritrovare il corpo senza vita della star sarebbe stato suo padre – lo stesso che ha avvisato tempestivamente le autorità. L’uomo sarebbe arrivato a casa verso le 11 di mercoledì. Le telecamere di videosorveglianza confermerebbero che Huang sarebbe rimasto solo in casa a partire dalle ore 19:15 di martedì.

Ex membro della boy band giapponese HC3 e della band taiwanese Cosmo, Huang aveva costruito una carriera nel mondo dell’intrettanimento a tutto tondo: oltre a recitare in diversi film e moltissime serie tv, ha ricoperto varie volte il ruolo di conduttore televisivo. Nel 2008 Huang ha fondato la linea di abbigliamento Alien Evolution Studio, marchio di successo ancora in attività.

On In-Hye, noto volto del cinema coreano

Prima di Huang, il 14 settembre è scomparsa l’attrice coreana Oh In-hye. Ricoverata all’Inha University Hospital di Incheon, in Corea del Sud, dopo essere stata trovata priva di sensi all’interno della sua abitazione, la 36enne è deceduta a causa di un arresto cadiaco. A ritrovare èer prima il corpo della star e ad allertare i soccorsi sarebbe stata un’amica di Oh.

Anche in questo caso, le circostanze della morte sono ancora oggetto di indagine. Non si esclude però l’ipotesi del suicidio, dato il turbolento passato dell’attrice – che pare soffrisse già da diverso tempo di depressione. “Non abbiamo trovato alcun indizio che possa farci sopsettare di un omicidio, e non sono stati trovati segni di intrusione nella casa della signora Oh”, ha infatti un portavoce della polizia ai media locali.

On In-Hye
Asia, 3 star morte: l’attrice coreana On In-Hye – foto via Soompi

Oh In-hye ha fatto il suo primissimo debutto sul grande schermo nel film drammatico del 2011 “Sin of a Family“. Dalla prima pellicola se ne sono susseguite altre, così come anche diverse comparse nelle serie televisive coreane. Negli ultimi anni la sua carriera era però divetata prevalentemente orientata al beauty vlogging, attraverso la pubblicazione di video su YouTube.


POTREBBE INTERESSARTI ANCHE

Ashina Sei, scomparsa la voce giapponese

A scomparire tragicamente lunedì 14 settembre è stata anche l’attrice giapponese Sei Ashina. Secondo quanto riferito dalla stampa nipponica, il corpo senza vita della 36enne sarebbe stato scoperto da un parente, allarmato dal fatto che l’attrice non rispondesse al telefono. Anche in questo caso l’ipotesi avanzata è quella del sucidio. Il dipartimento di polizia metropolitana di Tokyo, che si sta occupando ora del caso, ha infatti descritto una scena inequivocabile, nella quale la star sarebbe ritrovata con una corda legata attorno al collo. Mistero, però, sulle ragioni che avrebbero spinto la donna al gesto estremo: nessun biglietto d’addio è stato ritrovato nel suo appartamento, così come non pare fossero noti eventuali problemi personali.

Protagonista del film “Seta“, scritto da Alessandro Baricco e diretto dal francese Francois Girard, Ashina era nata a Koriyama, città della prefettura di Fukushima, il 22 novembre 1983. Dopo aver iniziato la sua carriera come modella, ha scelto in seguito di intraprendere la carriera cinematrografica, che l’ha portata a recitare in varie pellicole e serie tv, così come anche a dedicarsi a diversi progetti di doppiaggio.