Fa il tampone ma va a scuola prima dell’esito: bimbo positivo in Brianza

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:36

Aveva fatto il tampone il 3 settembre e il 7, l’8 e il 9 settembre è andato a scuola senza aspettare l’esito. Il 9 è arrivato l’esito: positivo e così ha smesso di andare a scuola. Le lezioni sono state sospese per tutta la classe.

meteoweek.com

La scuola ha segnalato ieri all’Amministrazione comunale, da cui si apprende la notizia, di un caso di positività al Covid-19 tra gli alunni di una classe in Brianza. Quest’oggi tutti i bambini e i docenti della classe dell’alunno positivo sono stati sottoposti a tampone all’ospedale San Gerardo di Monza. Le lezioni per questa classe sono sospese, fino all’esito di tutti i tamponi. I bambini, le insegnanti e le famiglie si trovano in quarantena in attese delle indicazioni di Ats. Il caso di positività alla scuola Montessori è stato anche confermato al sindaco.


Leggi anche -> Savona, ragazzo di 22 anni “pestato con calci alla testa” come Willy

Leggi anche -> Referendum, bufera M5S: duemila euro per sponsorizzare post su Facebook


Un comportamento più prudente

meteoweek.com

“Questo episodio, certamente singolare per come è avvenuto  ci induce a raccomandare alle famiglie un comportamento prudente e responsabile. Se un bambino viene sottoposto a tampone non può assolutamente frequentare la scuola fino a che l’esito non certifichi la negatività al Covid“, si legge nella nota del Comune. Non solo questo. Anche se un bambino ha la febbre deve rimanere necessariamente a casa. Sarebbe opportuno che ogni mattina le famiglie si assicurassero che i figli non abbiano febbre e non siano presenti segni che potrebbero far sospettare un esordio di Covid. “Qualora la famiglia dovesse avere qualsiasi sospetto, bisognerà avvisare immediatamente il medico di famiglia o il pediatra”, sottolinea l’amministrazione. “Fortunatamente il nostro piccolo concittadino sta meglio. Oggi non aveva più febbre. Siamo tutti con lui e la sua famiglia affinché si riprenda il prima possibile”, aggiungono dal Comune. Inoltre, questa mattina “alle ore 5.00 una ditta specializzata ha effettuato una minuziosa sanificazione di tutto l’edificio scolastico, permettendo ai bambini di affrontare regolarmente la quotidianità all’interno dell’Istituto”, conclude infine la nota.