Usa vieta uso di TikTok a partire dal 20 settembre: ecco perché

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:02

Usa vieta uso di TikTok a partire dal 20 settembre: ecco perché. Scaricare il social sarà vietato a meno di un intervento di Trump

Usa vieta uso di TikTok a partire dal 20 settembre: ecco perché

A partire dal 20 settembre (a meno di un intervento del presidente Trump), negli Usa sarà vietato scaricare i social TikTok e WeChat. Le due piattaforme saranno rimosse anche dai negozi di app americani. Il divieto adempie agli ordini esecutivi di Donald Trump del 6 agosto 2020 al fine di “salvaguardare la sicurezza nazionale“.

Leggi anche:—>Droga, sgominata gang di narcos: a capo 4 ragazze

Leggi anche:—>Covid-19, scoperta proteina che contrasta gli effetti del virus

Da quanti si apprende, Truump ritiene che TikTok, usato da  oltre 100 milioni di persone negli Usa raccolga “dati che possono consentire al Partito comunista di accedere alle informazioni degli americani, censura i contenuti e può diventare veicolo di disinformazione”. Come spiega il segretario al Commercio americano Wilbur Ross, “Il Partito Comunista Cinese ha dimostrato di usare queste app per minacciare la sicurezza nazionale, la politica estera e l’economia americana“.

Trump dovrebbe pronunciarsi nelle prossime ore sull’intesa tra Oracle e ByteDance che potrebbe salvare TikTok dalla messa al bando negli Stati Uniti. Secondo Cnbc, non è chiaro se l’annuncio del Dipartimento del Commercio sia una chiusura definitiva alla possibilità di salvare il social con una “partnership tecnologica”.