Le domande che ogni donna vorrebbe fare al proprio ginecologo

ULTIMO AGGIORNAMENTO 21:25

Ecco a voi una lista delle domande più imbarazzanti che ogni donna vorrebbe fare al suo ginecologo e che non osa chiedere…

Domande al ginecologo-Meteoweek.com
Adobe Stock

Ammettiamolo donne: il ginecologo è quel genere di dottore che non vorremmo mai incontrare tra i corridoi di un supermercato oppure al cinema, per non doversi ritrovare faccia a faccia a pensare al momento in cui accedeva alle parte più intima del nostro corpo. E quante volte vi è capitato, a fine visita, di dimenticarvi di fare proprio quella domanda che da giorni vi tormentava, ma proprio a causa dell’imbarazzo dovuto alla visita vi è passata di mente? Ok, per fortuna non capita a tutte, per tutte le altre invece a rispondere c’è la specialista Shree Datta, ostetrica e ginecologa con base a Londra.  Ecco le domande che non abbiamo il “coraggio” di fare…

Domande imbarazzanti- ginecologo-Meteoweek.com
Adobe Stock

Devo radermi le parti intime prima di andare dal ginecologo?

L’unico caso in cui è obbligatoria la depilazione è quando ci si deve sottoporre a intervento chirurgico in prossimità della vagina, per tutti gli altri casi:un ginecologo saprà effettuare ugualmente la visita.

Perché per alcune donne fare sesso risulta doloroso?

Esiste un elenco abbastanza lungo di possibili cause che rendono l’esperienza sessuale per alcune donne un qualcosa di doloroso; i motivi possono essere: lo stress, una particolare posizione oppure una mera questione ormonale. Molte volte la questione è risolvibile attraverso l’uso di lubrificanti, in altri casi il problema potrebbe essere più serio e riguardare infezioni o endometrosi, ovvero l’accumulo di tessuto endometriale al di fuori dell’utero. Ma in questi casi occorre rivolgersi all’esperto senza risparmiarsi nelle domande.

Perché mi capita di sanguinare tra un ciclo e un altro oppure dopo aver fatto sesso?

Questo è un sintomo da non sottovalutare assolutamente. Quando si sanguina tra un ciclo e un altro è bene annotare il giorno in cui la perdita è avvenuta , in modo tale da poterlo comunicare al proprio ginecologo. Spesso questo tipo di sintomo è da associare al cambio di pillola contraccettiva, oppure alla semplice ovulazione, ma potrebbero anche nascondere infezioni o sentori di una gravidanza a rischio,in qualsiasi caso rivolgetevi sempre a un ginecologo.

Perché vado spesso in bagno a urinare?

Incontinenza, perché-Meteoweek.com
Adobe Stock

Questo può rappresentare un vero e proprio disagio se accompagnato dall’esigenza di doversi fermare fuori casa. Urinare spesso idrante l’arco della giornata può dipendere dal fatto che si assume troppa acqua, oppure caffè o alcool. Nei casi più seri potrebbe trattarsi di un’infezione del tratto urinario, o di una vescica iperattiva; in entrambi i casi è utile recarsi da uno specialista che vi prescriverà i farmaci adatti a trattare la malattia

Domande su ciclo mestruale

Perché ho le mestruazioni abbondanti e come posso attenuare la cosa?

Per quanto riguarda il ciclo mestruale non si può stabilire un concetto di ” normalità” vero e proprio in quanto lo stesso varia da donna a donna sia in frequenza che in durata. E’ sempre bene monitorare la situazione e se ci dovessero essere episodi davvero pesanti di coaguli ed emorragie è bene consultare il ginecologo per capire a cosa è dovuto.

Non ho il ciclo da almeno tre mesi, ma il test dice che non sono incinta. Cosa succede?

La dottoressa Shree Datta ci spiega che i motivi per il quale una donna potrebbe non avere il ciclo per mesi non sono sempre da legare a una gravidanza, ma è sempre sentore di un problema. L’assenza di ciclo potrebbe essere dovuto a un forte stress, una menopausa precoce, oppure dovuto a un dimagrimento eccessivo; a determinarlo con sicurezza può essere solo un ginecologo.

Ho dolori alla pancia prima del ciclo mestruale, perché?

Perché dolore mestruale-Meteoweek.com
Adobe Stock

Fa parte della compilation di sintomi premestruali possibili, ma se il dolore peggiora con l’arrivo del ciclo mestruale potrebbe stare a significare possibili infezioni o, come spiegato prima, di endometriosi. Anche in questo caso occorrerà la consultazione di uno specialista per avere un diagnosi precisa. (Continua…)

LEGGI ANCHE ——-> Gambe gonfie? Ecco i consigli e la ricetta della specialista

LEGGI ANCHE ——-> Perdi peso con la Dieta del Riso e della Mela, fino…

Salute vaginale

Come faccio a capire se le mie perdite vaginali sono normali?

Le perdite vaginali sono un qualcosa di assolutamente normale nel corso della vita di una donna, anzi, se lattiginose e inodori sono segno di ottima salute da parte delle vostre parti intime ch riescono a controllare l’equilibrio batterico. Attenzione però, se le perdite dovessero cambiare forma o diventare maleodoranti si consiglia la consultazione di uno specialist , poiché potrebbe trattarsi anche di un’infezione.

Perché sento prurito sulla vagina?

Il prurito vaginale può essere scatenato da molte cause, quindi è inutile curarsi facendo di testa propria, spendendo soldi e medicine per cure che magari sono inutili. (Continua…)

vagina maleodorante-Meteoweek.com
Adobe Stock

E’ normale avvertire un odore sgradevole dalla vagina?

Sì, è proprio del tutto normale, a meno che questo cattivo odore non sia accompagnato da altri sintomi, tipo prurito e perdite; in questo caso potrebbe essere indice di un’infezione o di uno squilibrio batterico.