Si sporge per girare un video dal finestrino ma cade in autostrada

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:35

A Londra una donna è caduta dall’auto su cui viaggiava per girare un video su Snapchat. Si è sporta dal finestrino dal lato passeggero mentre viaggiava sulla M25, un’autostrata molto trafficata a sud della capitale britannica, per poi perdere l’equilibrio.

meteoweek.com

La donna, ancora non identificata si  si è ritrovata in un attimo sull’asfalto. Secondo la polizia del luogo“è soltanto per miracolo che non sia rimasta ferita”. Avrebbe potuto rimanere schiacciata dalle auto che sfrecciavano a tutta velocità su quella strada trafficatissima”. Sul loro profilo Twitter, la Polizia di Surrey ha condiviso l’immagine del finestrino aperto dell’auto da cui è caduta la donna, accompagnata dall’hashtag #nowords, “senza parole”. Ma il caso non sarebbe isolato. Secondo uno studio pubblicato sul Journal of Family Medicine and Primary Care, circa 259 persone in tutto il mondo sono morte mentre si scattavano selfie tra il 2011 e il 2017. Un dato allarmante che ci impone una riflessione sull’uso esagerato dei social.


Leggi anche –> Regionali Liguria, l’esperimento Pd-M5s non è piaciuto: Toti affonda Sansa

Leggi anche –> Lo strano caso della Francia: ad alto rischio Covid, allenta le restrizioni sulla scuola


 

Viva per miracolo

meteoweek.com

I ricercatori hanno scoperto che la maggior parte delle morti per selfie si è verificata in India, seguita da Russia, Stati Uniti e Pakistan. La maggior parte delle vittime , secondo lo studio, sarebbero uomini (circa il 72%) e di età inferiore ai 30 anni. L’anno scorso, quattro membri della stessa famiglia sono annegati in una diga in India dopo essere scivolati in acqua mentre cercavano di farsi un selfie. In questo caso è un miracolo che la donna sia ancora viva ma il problema rimane permanente e radicato, soprattutto tra i giovani.