Tragedia nel Torinese: padre uccide il figlio di 11 anni e poi si spara

ULTIMO AGGIORNAMENTO 7:34

Omicidio suicidio nel Torinese, l’uomo di 47 anni ha sparato al figlio di 11 anni, per la compagna ha lasciato un biglietto: “Andrea e il suo papà per sempre insieme”

Claudio Baima Poma uccide il figlio Andrea e si suicida

Un padre ha ucciso il figlio di 11 anni questa notte nel Torinese, poi si è tolto la vita. È accaduto intorno alle 2, a Rivara. L’uomo di 47 anni è un operaio metalmeccanico, ha sparato al bambino, poi con la stessa arma si è ucciso. Si chiamava Claudio Baima Poma, era separato e soffriva di depressione.


LEGGI ANCHE:


Il terribile biglietto di addio

Sul caso indagano i carabinieri del comando provinciale di Torino. Su Facebook l’uomo ha lasciato un lunghissimo post per la moglie, uno scritto nel quale vengono annunciate le sue intenzioni, che si conclude con una breve e terribile frase: “Andrea e il suo papà per sempre insieme”.

Omicidio suicidio nel torinese, indagine Carabinieri

Nello scritto spiega, le sue motivazioni, parla del mal di schiena che l’ha improvvisamente compromesso, danneggiando anche una gamba e poi la depressione. “Attacchi di panico, tachicardia, non riuscivo a dormire la notte, avevo spesso ansia. La depressione è una malattia che ti logora internamente, ti devasta giorno per giorno. Ho perso la mia battaglia contro la depressione. Ho perso la fiducia, non ho più voglia di soffrire”.

Claudio Baima Poma uccide il figlio e si suicida

Poi un appello: “Per tutti quelli che leggeranno questo post chiedo soltanto il silenzio. Abbiate rispetto per i miei genitori e per mia sorella. Mi rivolgo ai bikers: accompagnateci con le Harley, voglio sentire il rombo dei motori e ricordatevi di noi ogni volta che andrete in moto. Andrea e il suo papà per sempre insieme”.

L’intervento di un’amica giunto in ritardo

Non era passato inosservato il post su Facebook dell’uomo. Un’amica circa un’ora dopo la pubblicazione, aveva notato il messaggio nel quale l’uomo annunciava i suoi propositi e aveva chiamato il 112. Purtroppo non è bastato: quando i carabinieri hanno raggiunto la casa di Rivara, il 47enne aveva già dato corso ai drammatici propositi.

Le parole della madre

Le parole della madre di Andrea: “Erano molto legati, al massimo pensavo potesse fare del male a me. Non a nostro figlio…” I due si erano separati un anno e mezzo fa, dopo dodici anni. La donna era andata a vivere poco distante dalla villetta in cui è avvenuta la tragedia. “Avrebbe dovuto tornare da me oggi pomeriggio. Sembrava tutto normale“, ha dichiarato la donna, respingendo le accuse lanciate dall’ex via Facebook: “Vigliacco… Ha dato colpe a me di cose che lui non era in grado di affrontare…”.

Padre uccide figlio poi si spara