Catania, coppia in scooter con figlio di 26 giorni: denuncia e multa da 9mila euro

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:30

Catania, una coppia viaggia in scooter con il figlio di appena 26 giorni: scattata sia una denuncia che una multa da 9mila euro. Sequestrato il mezzo dalle forze dell’ordine.

coppia in scooter con figlio di 26 giorni
lo scooter della coppia con a bordo il figlio di 26 giorni – foto via Amnotizie

Siamo in quel di Catania, dove una coppia è stata scoperta dalle forze dell’ordine mentre trasportava a bordo del loro scooter il figlio neonato di appena 26 giorni. Il fatto, riportano le fonti locali, si sarebbe verificato qualche giorno fa, ed è costato ai due incoscienti genitori sia una denuncia che una maxi-sanzione da 9mila euro. Il ciclomotore, tra l’altro privo di assicurazione e instabile a causa di un malfunzionamento della sella, è stato inoltre sequestrato dalle forze di polizia.

Mezzo irregolare e padre senza patente di guida

Come si apprende dalle fonti locali, nei giorni scorsi il personale del Commissariato Librino di Catania ha effettuato una serie di controlli volti a contrastare l’illegalità diffusa in viale Grimaldi 18 (luogo di un’ultima drammatica sparatoria in cui hanno perso la vita due persone). Durante l’operazione, i poliziotti sono stati però attirati dalla presenza di un ciclomotore con a bordo due adulti (entrambi senza casco) e un neonato di soli 26 giorni.

Il veicolo è stato immediatamente fermato dalle autorità, che hanno provveduto ad effettuare tutti i vari accertamenti sia sulla coppia di genitori che sul mezzo – risultato, poi, in condizioni precarie e con una serie di irregolarità. Secondo la ricostruzione offerta dai genitori del piccolino, la famiglia si stava recando in viale Grimaldi per fare una visita alla zia del bimbo. Per questo, allora, la coppia sarebbe salita sul mezzo inoppurtuno, con la madre che teneva in braccio il piccolo mentre il padre era invece alla guida (col rischio, tra l’altro, di finire schiacciato tra i due a seguito di una brusca frenata).

Come poi hanno scoperto le autorità, però, l’uomo non aveva mai conseguito la patente di guida, e il veicolo sul quale l’incosciente famiglia viaggiava era omologato per un solo passeggero. Inoltre, sarebbero successivamente emerse altre irregolarità in merito allo scooter, che pare fosse stato addirittura radiato e già sottoposto a sequestro amministrativo.


POTREBBE INTERESSARTI ANCHE


Come riportato dalle fonti, infatti, al mezzo mancavano i sistemi di illuminazione (indicatore direzionale e luce posteriore), era privo di assicurazione e documentazione, senza targa, e risultava persino instabile a causa della sella rotta coperta alla bell’e meglio da un sacco nero della spazzatura. Alla luce di tutte queste gravi violazioni, l’episodio è allora costato alla coppia sia una denuncia che una maxi-sanzione da 9.158 euro. Il ciclomotore è stato sequestrato definitivamente ai fini della confisca ed è stato affidato in giudiziale custodia al soccorso stradale.