Milano, parla un ladro arrestato: “Gli agenti ci hanno colpiti con calci e pugni”

E’ avvenuto a Milano, in via Giotto durante un’operazione per ammanettare due ladri. La questura commenta: “In corso valutazioni rigorose”, e intanto parte anche l’inchiesta della procura. 

poliziotti milano - meteoweek.com

In via Giotto, a Milano, ha avuto luogo un inseguimento della polizia nel tentativo di bloccare due ladri. L’intera operazione è stata ripresa da un video riportato su Fanpage.it. Nel video la dinamica è limpida: tre agenti sono chinati sulla coppia di malviventi, arrestati per una tentata rapina. I due si trovavano già a terra, bloccati, e l’arresto stava proseguendo regolarmente, fino all’arrivo di un ulteriore agente. L’uomo scende dalla volante, si scaglia su uno degli arrestati e inizia a sferrargli quattro calci diretti alla testa (fortunatamente ancora protetta dal casco integrale). L’uomo sarebbe stato bloccato da un secondo agente che, assistendo ai calci, decide di allontanare il militare violento. Intanto l’arrestato resta a terra, impossibilitato a muoversi, e insultato in vari modi (“stai zitto pezzo di merda). Nel frattempo il compagno, già ammanettato, riceve schiaffi da un altro poliziotto. Tra congratulazioni tra colleghi e schiaffi, emerge anche una frase: “T’ha detto bene oggi…“. La questura, venendo a conoscenza del video, ha già comunicato di aver avviato valutazioni “rigorose” sui “profili disciplinari dei singoli comportamenti tenuti dagli operanti”. Nel frattempo a breve si aprirà anche un’indagine in Procura: la madre di uno dei due arrestati, infatti, avrebbe già sporto denuncia. L’indagine procederà anche da un’attenta analisi del video, già acquisito dal pm Giovanni Tarzia, che coordinerà l’inchiesta. Intanto gli arresti per tentato furto sono stati convalidati dal gip Giusi Barbara. Uno dei due ladri avrebbe raccontato: “Gli agenti ci sono venuti addosso e ci hanno colpiti con calci e pugni”. Per quanto riguarda le lesioni ai poliziotti ribadiscono: “Noi non abbiamo reagito”.


LEGGI ANCHE -> Caso Vannini: “Ciontoli merita l’omicidio colposo perché al Pit ammise le sue responsabilità”

LEGGI ANCHE -> Parigi, trovato uomo torturato a morte in appartamento


Il tutto sarebbe avvenuto nella notte tra mercoledì e giovedì della scorsa settimana, alle 4:13. A notare i due ladri, due poliziotti dell’Upg di pattuglia in via Ravizza, zona Buonarroti. I due agenti avrebbero notato da un lato un uomo in sella a uno scooter, e dall’altro un secondo uomo intento a forzare la saracinesca di una gioielleria. Il furto sarebbe stato interrotto dal complice lasciato a fare il palo dell’operazione, che avrebbe avvisato il compagno. I due sono poi fuggiti in scooter, dando vita a un inseguimento diramatosi in una decina di vie del quartiere. Fino a quando lo scooter non incaglia contro un marciapiede: i due trovano lì, ad aspettarli, una seconda volante. Il video partirebbe dal momento in cui i due, bloccati a terra, si stavano ancora dimenando. Via Fatebenefratelli riporta: c’è stata una “violenta colluttazione” provocata da uno dei ladri, che avrebbe colpito da terra, con un calcio, la tibia di uno degli agenti. Un secondo agente invece viene ferito alla mano. I due arrestati hanno riportato invece “contusioni multiple” con prognosi di 5 giorni a testa. Spetterà ora alle indagini fare chiarezza nel dettaglio sulle dinamiche dell’incidente e stabilire eventuali responsabilità degli agenti violenti.