Carlo Cracco provoca i suoi clienti: la scelta dello chef

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:40

Tra gli chef più apprezzati e conosciuti, Carlo Cracco ha di recente stupito i propri clienti presentando loro una pizza senza una fetta. Il motivo? Invitare le persone a riflettere contro lo spreco alimentare nel mondo.

Carlo Cracco – Foto fornita da Vittorio Zunino Celotto/ Credits: Getty Images

La provocazione di Carlo Cracco

Noto per essere stato uno dei giudici di Masterchef Italia, Carlo Cracco è uno degli chef più apprezzati e conosciuti. Di recente ha stupito i clienti del suo ristorante a Milano presentando al tavolo solo due terzi di pizza. Non si tratta di una novità dell’alta cucina, bensì della volontà del noto chef di invitare le persone a riflettere sullo spreco alimentare nel mondo.

Ogni anno un terzo del cibo prodotto per consumo umano, circa 1,6 miliardi di tonnellate in tutto il mondo, viene sprecato. Un problema su cui la Fao ha voluto accendere i riflettori grazie alla prima Giornata internazionale contro lo spreco alimentare, in programma il 29 settembre.

Carlo Cracco – Foto fornita da GIUSEPPE CACACE/AFP/ Credits: Getty Images

La pizza senza una fetta

Nel suo ristorante in Galleria Vittorio Emanuele, a Milano, Carlo Cracco ha quindi deciso di servire ai tavoli dei piatti vuoti quasi per metà”. Carlo Cracco ha infatti deciso di unirsi a “Too good to go”, applicazione contro gli sprechi.

A tal proposito i titolari dell’applicazione hanno spiegato: “Un terzo del cibo al mondo viene sprecato: le implicazioni in termini ambientali, sociali ed economici sono enormi, ma come spiegarlo in modo semplice e intuitivo? Con l’aiuto di Chef Carlo Cracco ci abbiamo provato con una piccola provocazione verso i clienti del suo bistrot”.

LEGGI ANCHE –> Masterchef Italia, che fine ha fatto Valerio Braschi? Eccolo oggi [FOTO]

LEGGI ANCHE –> Antonino Cannavacciuolo pesava 101 kg: oggi è irriconoscibile

Per poi aggiungere: “Capire e affrontare il problema dello spreco alimentare sta diventando sempre più importante e fondamentale. Non a caso, il 29 settembre le Nazioni Unite e la Fao hanno proclamato la prima giornata Internazionale della consapevolezza sugli sprechi e le perdite alimentari. E per quest’occasione, abbiamo coinvolto alcuni dei più importanti chef della ristorazione italiana per sottolineare ancora di più quanto lo spreco vada contrastato in tutte le sue forme, dall’alta cucina alla cucina di casa, passando per negozi, supermercati, aziende”.

Carlo Cracco – pizza senza una fetta – Fonte: Youtube