Writer imbrattano vagone aggrappati alla coda del treno: denunciati (VIDEO)

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:01

Sono stati rintracciati i writer che, nei mesi scorsi, si erano filmati mentre imbrattavano un treno in corsa. Denunciato un gruppo di altoatesini, tutti minorenni. Avevano pubblicato il video su Instagram.

writer imbrattano vagone su treno in corsa
i writer che imbrattano un vagone su treno in corsa – fotogramma tratto dal video

Identificati e denunciati i giovani altoatesini, tutti minorenni di circa 17 anni, che lo scorso gennaio avevano postato sui social un video mentre “firmavano” un vagone aggrappati a un treno in corsa. La polizia ferroviaria di Bolzano aveva immediatamente avviato le indagini e, grazie alla collaborazione con la polizia postale, gli agenti sono riusciti a rintracciare i responsabili del folle gesto. I giovani, riportano le fonti, sono stati denunciati per interruzione di pubblico servizio, danneggiamento e imbrattamento per tutti i fatti accertati, non solo in ambito ferroviario.

Imbrattano il treno in corsa rischiando di cadere giù

Si erano filmati mentre imbrattavano un vagone con un in mano una bomboletta spray: il tutto, mentre erano in bilico sul treno in corsa. Le riprese, infatti, mostravano alcuni ragazzi saltare sul mezzo in partenza (senza che nessuno si accorgesse della loro presenza) con l’intento di posizionarsi sul gancio del vagone e viaggiare all’aperto – rischiando però di cadere giù. Al termine del viaggio, dopo che il convoglio era ritornato in stazione, i ragazzi avevano continuato a riprendersi mentre scendevano dal treno, camminando per qualche metro sui binari per salire infine sulla banchina.

I giovani, tutti minorenni, indossavano delle maschere per celare la loro identità, e avevano postato il video sui loro account Instagram sotto uno pseudonimo. Un’impresa, la loro, che aveva suscitato molto clamore mediatico, sia in ambito social che addirittura sulla stampa nazionale. La polizia ferroviaria di Bolzano aveva dunque avviato subito le indagini, con la collaborazione della polizia postale.


POTREBBE INTERESSARTI ANCHE


Nelle ultime ore sono quindi giunti gli ultimi sviluppi in merito alla vicenda. Rintracciati dalle autorità, nei giorni scorsi gli agenti hanno eseguito delle perquisizioni presso le loro abitazioni, come disposto dall’autorità giudiziaria. Secondo quanto si apprende dalle fonti, però, i genitori pare non fossero minimamente a conoscenza delle bravate dei figli. I writer sono stati comunque denunciati per interruzione di pubblico servizio, danneggiamento e imbrattamento per tutti i fatti accertati, non solo in ambito ferroviario.

AGGRAPPATI SULLA CODA DEL TRENO RISCHIANO DI MORIRE

#trainsurfing #rooftop #giocodellamorteAggrappati sulla coda del treno in corsa lungo la linea ferroviaria Bolzano-Merano si sono ripresi con gopro e drone e caricato il video su #instagram. Un video simile, forse realizzato dagli stessi giovani, immortala alcuni ragazzi addirittura sul tetto di un treno in corsa sempre su territorio altoatesino.La Polfer sta indagando per cercare di risalire agli autori del folle gesto.#free.kidz Provincia autonoma di Bolzano Merano-Bolzano #polfer #treno #enac #drone #gopro

Gepostet von Video 33: la prima TV locale della Provincia di Bolzano am Mittwoch, 5. Februar 2020