Morta l’influencer Lamu: in diretta sui social l’ex marito le diede fuoco

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:21

Dopo due settimane di agonia, si è spenta l’influencer Lamu. Era stata data alle fiamme dall’ex marito, che in passato l’aveva già minacciata più volte, durante una diretta sui uno dei social più seguiti della Cina.

La terribile aggressione

La nota influencer cinese Lamu è deceduta nella mattina di ieri. La star dei social del Paese asiatico era stata aggredita lo scorso 14 settembre dal suo ex marito, che l’aveva cosparsa di benzina e poi le aveva dato fuoco. Un delitto terribile, avvenuto durante una diretta sul social Douyin, il nuovo social che spopola in Cina, che ha recentemente sostituito Tik Tok tra le preferenze dei cittadini asiatici.

Lamu aveva 30 anni. L’emittente inglese Bbc, che ha citato fonti dell’autorità investigative della polizia cinese, ha parlato di ustioni su circa il 90% del corpo che hanno reso i, seppur tempestivi soccorsi, inutili. La giovane è stata immediatamente ricoverata ma le sue condizioni erano apparse subito gravissime. Lamu aveva migliaia di followers, ed era molto nota, specialmente al pubblico più giovane: spesso è stata invitata nelle trasmissioni televisive, specie i talent, ed era una giocatrice di poker professionista.

Leggi anche —-> Nicola Vivarelli gioca sporco con le dame | Capitolo chiuso a Uomini e Donne

Leggi anche —-> Gemma Galgani fanciulla senza età a Uomini e Donne: “Ho ritrovato l’autostima”

L’aggressione in diretta social

La donna aveva due bambini, uno di 3 anni e l’altro di 12 anni. L’ex marito che l’ha aggredita l’aveva già minacciata più volte in passato. Oggi è in stato di arresto – avvenuto poche ore dopo il fatto criminoso – e su di lui pende l’accusa di omicidio. A rendere ancora più macabro il gesto, se è possibile, un’altraa notizia. L’aggressione è avvenuta durante una delle dirette social di Lamu sul suo account ufficiale social di Douyin.

Secondo i testimoni che hanno assistito alla diretta, alla terribile scena non avrebbe assistito nessuno. Le immagini si sarebbero interrotte poco prima che l’ex marito l’aggredisse. La donna è riuscita a staccare la diretta social, ma si sarebbero udite distintamente le sue urla di dolore. Al momento non è chiaro se il social abbia provveduto a rimuovere il terribile video. Lamu è deceduta dopo due settimane di agonia: i medici hanno cercato di salvarla in tutti i modi, ma non c’è stato nulla da fare.