Britney Spears sta male: “Ha le facoltà mentali di una persona in coma”

Britney Spears definita dal suo avvocato incapace di gestire i suoi beni, ha riferito in aula che ha la capacità mentale di una persona in coma: la battaglia si complica per la cantante

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:51

E’ diventato un vero e proprio movimento di rivolta quello creato dai fans di Britney Spears per sostenere la cantante nella sua battaglia contro il padre Jamie che è il tutore legale della figlia ritenuta non in grado di badare a se stessa. FreeBritney è il movimento ufficiale che si erige a favore della nota cantante, che ha fatto causa al padre che gestisce il suo patrimonio, per poter tornare libera. Sembra infatti che l’uomo limiti ogni scelta economica e spostamento della figlia togliendole anche quel minimo d’autonomia legittima.

Briteney Spears, le dichiarazioni avverse del suo avvocato

Lo stato mentale di Britney però non sembra essere molto favorevole alla pop star, lo stesso avvocato della donna ha riferito nel corso di un’udienza posta per stabilire l’equilibrio psico-fisico della cantante che la Spears non è in grado di badare a se stessa. Secondo quanto ha riportato Tmz, che ha ripreso le dichiarazioni dell’avvocato della cantante, Britney avrebbe le facoltà mentali di una persona in coma: “Ha dichiarato la sua assistita incapace di firmare una dichiarazione giurata d’intenti. Il legale, durante un’udienza per la nomina di un nuovo tutore, ha paragonato le facoltà mentali di Britney a quelle di un paziente in coma, che vista la situazione fa parlare al suo posto un avvocato”. 

Vista l’impossibilità della pop star di parlare il legale si sarebbe eletto rappresentante in toto perfino a riferire al suo posto. Se le dichiarazioni rese in udienza e riportate dal noto sito americano fossero confermate per la cantante non ci sarebbe più nessuna opportunità di poter tornare libera, ma soprattutto non potrebbe più liberarsi del padre che secondo alcuni rumors sta facendo di tutto per rendere impossibile alla figlia di vivere in modo dignitoso.

Leggi anche -> Britney Spears, ciabatte e occhiali da vista: eccola in versione casalinga

Leggi anche -> Britney Spears, incidente per la cantante: Un incendio ha rovinato tutto

Britney Spears una dura battaglia contro il padre

Britney Spears sta affrontando quello che oltre oceano viene definito conservatorship, una pratica attuata quando una persona non nelle sue piene facoltà mentali non è in grado di gestire il suo patrimonio. Il padre della cantante è intervenuto a tutela della ricchezza accumulata dalla Spears durante il suo periodo di gloria nel 2008, un periodo quello per la cantante dove stava sperperando inconsapevolmente tutti i suoi averi.

Clicca qui e poi premi la stellina (Segui) per ricevere tantissime novità gratis da MeteoWeek

Da quel giorno la Spears ha manifestato il suo desiderio di non essere gestita dal padre ma di nominare, qualora lei non fosse ritenuta idonea, come tutore legale la sua collaboratrice Jodi Montgomery che ha ricoperto questa funzione per un anno.