Roberta Bruzzone prima e dopo, com’era e com’è l’opinionista di Ballando con le stelle

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:37

Tra le protagoniste di Ballando con le Stelle, Roberta Bruzzone è una nota criminologa che ricopre anche il ruolo di opinionista del dancing show condotto con grandissimo successo da Milly Carlucci. Qualche anno fa è finita al centro dell’attenzione per via di una foto pubblicata da Selvaggia Lucarelli. Ecco com’era e com’è l’opinionista di Ballando con le stelle.

Roberta Bruzzone – Fonte: Facebook

Roberta Bruzzone prima e dopo

Circa 5 anni fa Roberta Bruzzone e Selvaggia Lucarelli sono finite al centro dell’attenzione per via di un battibecco sul web, con la Lucarelli che ha pubblicato su Facebook una foto della Bruzzone risalente a dieci anni prima che la criminologa diventasse un personaggio noto.

Uno scatto che non è passato di certo inosservato, con molti che hanno iniziato a fare paragoni tra prima e dopo. Nella foto pubblicata dalla Lucarelli il viso della Bruzzone appariva più morbido rispetto ad oggi. In molti hanno iniziato a chiedersi se la criminologa abbia fatto o meno ricorso alla chirurgia estetica, con altri che invece hanno sottolineato come in realtà sia spesso solamente il tempo o il look a fare la differenza.

Roberta Bruzzone – Fonte: Facebook

Le parole sulla chirurgia estetica

A proposito di chirurgia estetica, la stessa Roberta Bruzzone, nel corso di un’intervista rilasciata qualche tempo fa a La Repubblica ha affermato: “Ma le sembro rifatta? Solo vitamine e collagene. In più, porto sempre i pantaloni e non giro con le tette di fuori. Ho una vita regolare. Un marito. Una casa con il giardino. Sì, pure gattara… Ma le uniche curve di cui mi vanto sono quelle del cervello”.

LEGGI ANCHE –> Skioffi attaccato a Non è L’Arena | Roberta Bruzzone: “è inquietante”

Sempre a proposito di chirurgia estetica, come riportato da Il Giorno, Roberta Bruzzone qualche tempo fa ha dichiarato: “Il senso di inadeguatezza fisica, alimentata dallo specchio e dai programmi Tv spinge molte donne a cercare interventi di chirurgia estetica sempre più invasivi. La fragilità delle persone, il desiderio di piacere e di piacersi, le spinge a cercare un sedere alla brasiliana o una taglia di seno in più”.

LEGGI ANCHE –> “Il bacio…” Elisa Isoardi e Todaro, spuntano i dettagli dietro le quinte di Ballando

Per poi aggiungere: “Assistiamo a vere e proprie forme di fanatismo chirurgico, quando gli interventi non bastano mai. Non si tratta, allora, di un problema fisico, ma di un disagio psicologico e psichico che va seguito e curato per altre strade, evitando una serie interminabile di operazioni che compromettono la forma fisica e la salute”.

Clicca qui e poi premi la stellina (Segui) per ricevere tantissime novità gratis da MeteoWeek

Ha quindi proseguito: “Invito i chirurghi a fare un’attenta valutazione delle condizioni psicologiche e psichiatriche delle pazienti: richieste di interventi sempre più invasivi, celano un disagio psichico profondo”.

Roberta Bruzzone – Fonte: Facebook