Calenda in corsa come sindaco di Roma: registrato il sito web

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:35

Roma, Carlo Calenda intenzionato a candidarsi come sindaco. Dopo la pubblicazione di un post su Facebook e Twitter, si scopre che l’ex ministro dello Sviluppo Economico ha già registrato il suo sito web.

calenda sindaco roma
Carlo Calenda, foto di archivio

Si vociferava già da qualche giorno, ormai, della possilbità che Carlo Calenda, ex ministro dello Sviluppo Economico ed europarlamentare, potesse candidarsi come sindaco di Roma alle prossime, immintenti elezioni. Ebbene, se questa mattina già un post su Twitter (condiviso in realtà anche sulla sua pagina Facebook ufficiale) poteva in un certo senso confermare tale ipotesi, a dar manforte ai chiacchiericci capitolini si aggiungerebbe anche un sito web.

Non un sito web qualunque, chiaramente: il sito web di “Calenda sindaco” in tutto il suo dominio. Perché secondo quanto si apprende, infatti, lo scorso scorso 7 ottobre – a nome dell’Associazione Azione, con sede a Roma in Via Poli 3 – è stato registrato per l’appunto il dominio internet “calendasindaco.it“. A far chiarezza sulla sua reale intenzione, per ciò che concerne la corsa di Roma, si ricorda che Calenda dovrebbe intervenire domenica sera, come ospite di Fabio Fazio a “Che tempo che fa”.

Caldenda contro Giletti

Oltre all’inaspettata apparizione di Calenda, in questa corsa tutta Capitolina, a sorpendere era stata anche la proposta avanzata da Massimo Giletti, anche lui apparentemente interessato a concorrere per il ruolo di sindaco di Roma. A tal proposito, però, dure le parole dell’ex ministro dello Sviluppo Economico.


POTREBBE INTERESSARTI ANCHE


Caro Giletti sbagli due volte, governare Roma è un’impresa difficilissima e per farlo serve la testa, altro che la ruspa”. Questo, infatti, è il Twitt firmato da Carlo Calenda, con il quale commenta le parole pronunciate da Giletti. E prosegue: “‘Io dopo Raggi? Ci vuole a fare meglio, userei la ruspa’, ha detto il conduttore di Non è l’Arena. Queste idiozie che non vogliono dire nulla vanno bene per l’intermezzo di uno show televisivo non per candidarsi a governare la Capitale d’Italia. Giletti sta giocando con la candidatura a sindaco e usando il suo ruolo di giornalista per promuoverla prima di annunciarla. Una roba che neanche in Bielorussia verrebbe tollerata”.


Clicca qui e poi premi la stellina (Segui) per ricevere tantissime novità gratis da MeteoWeek

A far concorrenza alla Raggi, dunque, si presenterebbero Calenda, Giletti, ma anche Vittorio Sgarbi. “Non ho l’ambizione di fare il sindaco ma credo di essere quello con più titoli per farlo. Lo farò gratis. Roma ha sofferto la malattia Raggi, e questa è stata la buona ragione per decidere di assisterla. Per questo ho deciso di candidarmi”, aveva infatti spiegato il critico d’arte (già primo cittadino di Sutri e deputato) mentre annunciava ufficialmente la sua candidatura a sindaco della Capitale.