Coronavirus, il sindaco di Bari messaggio choc ai giovani

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:06

Decaro si rivolge sui social ai giovani che non rispettano norme di distanziamento sociale con un messaggio molto duro.

Coronavirus, il sindaco di Bari messaggio choc ai giovani – meteoweek

Ci va giù pesante Alberto De Caro, sindaco di Bari: “Mettete la mascherina. Non ve lo sto dicendo io, ve lo chiede chi è stato contagiato e ora per sopravvivere la mascherina la deve tenere 24 ore su 24. Quella dell’ossigeno però”. Il politico ha allegato al post due immagini: quella di un giovane ricoverato in ospedale per Covid e quella di un assembramento di ragazzi, molti dei quali privi di mascherina e senza rispettare il distanziamento. Il post ha fatto molto discutere per il messaggio molto crudo che veicola. Tantissimi i commenti con cui il sindaco si dovrà confrontare.

Leggi anche –> Trovato morto nel letto: il drammatico addio a Elvio Anese

Leggi anche –> Dramma in montagna: un cacciatore all’improvviso precipita nel vuoto

Clicca qui e poi premi la stellina (Segui) per ricevere tantissime novità gratis da MeteoWeek

Dal governo, inoltre, arrivano notizie allarmanti.  Prima un vertice dei ministri al buio, nel cuore della notte, per scongiurare un nuovo lockdown nazionale e mettere in campo nuovi provvedimenti restrittivi “mirati”. Poi una riunione urgente tra governo, Protezione Civile, Regioni e il commissario Arcuri per rafforzare il coordinamento tra Stato e territorio. Sul tavolo c’è il nuovo dpcm che il premier Conte dovrebbe firmare entro lunedì. Attesissimo l’annuncio al resto d’Italia. Più che probabile la stretta sugli sport da contatto, di base e a livello agonistico, gestiti dalle società dilettantistiche, con l’alt ad allenamenti e partite come il calcetto e il basket. Torna a essere valutato lo stop a piscine, palestre e circoli, anche se le Regioni chiedono “di tutelare almeno le squadre, che possono rispettare i nuovi protocolli”.Al centro della discussione anche l’ipotesi di implementare, fino a quota 70%, lo smartworking. Per quanto riguarda le scuole, il comitato tecnico-scientifico avrebbe indicato di disporre la didattica a distanza modulata e orari scaglionati.