Coronavirus, la Campania ha finito i posti letto: cosa succede ora?

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:34

L’emergenza posti letto per il Covid 19 in Campania sta portando al collasso gli ospedali: il coronavirus sta mettendo a dura prova la sanità.

Coronavirus, la Campania ha finito i posti letto: cosa succede ora?
Coronavirus, la Campania ha finito i posti letto: cosa succede ora? – meteoweek

L’emergenza posti letto per il Covid 19 è arrivata al limite: la Campania ha lanciato l’allarme. Il bollettino di oggi, diramato dall’Unità di crisi della Regione Campania parla di oltre 1400 positivi. Già dalle prime ore della mattina, la rete del 118 è entrata in grande difficoltà, i posti letto per i malati Covid sono esauriti, non si sa più dove portare i positivi. In serata una nota dell’Unità di crisi della Regione Campania inviata a tutti i direttori generali delle Asl e a tutte le aziende ospedaliere ordina di “attivare ad horas tutti i posti letto” indicati nel piano presentato nella giornata di ieri. De Luca appare sempre più allarmato. Per la terapia intensiva in Campania saranno messi a disposizione 301 posti, per la semintensiva 359, mentre i posti di degenza ordinaria saranno 991, per un totale di 1.651. Un provvedimento che riguarderà tutte le strutture sanitarie e che prevede la sospensione fino a nuova disposizione, dei ricoveri programmati sia medici che chirurgici per raggiungere il numero predisposto dall’Unità di Crisi.

Leggi anche -> “C’è il Covid, niente chemio”: così è morta Kelly Smith

Leggi anche -> Covid, tutti positivi i carabinieri in servizio nella zona rossa di Mezzojuso

Clicca qui e poi premi la stellina (Segui) per ricevere tantissime novità gratis da MeteoWeek

Allarme in Campania: De Luca ha diramato l’emergenza – meteoweek

La situazione è precipitata spingendo l’Unità di crisi a ordinare a tutte le strutture ospedaliere di agire immediatamente. C’è da dire che nel resto del Paese la situazione non è certo rincuorante. Oltre tre ore di confronto nel Governo ma i nodi sul dpcm restano: non è chiara la linea di governo per arginare la crisi sanitaria ed economica in corso. I provvedimenti appaiono confusi e intanto i numeri continuano a crescere: in Italia si sono registrati altri 10.925 casi di caronavirus, a fronte di 165.837 tamponi effettuati (il giorno precedente l’incremento era stato di 10.010 con 150.377 test). Nelle ultime 24 ore i morti sono stati 47, in diminuzione rispetto al 16 ottobre quando se ne erano registrati 55. I guariti sono stati, invece, 1.255. La Regione in cui ci sono stati più nuovi contagi è la Lombardia (2.664), seguita dalla Campania (1.410) e dal Lazio (994). Su quasi 28mila tamponi, vero e proprio record, nel Lazio si registrano 994 casi positivi, 12 i decessi e 62 i guariti. Il nuovo dpcm verrà presentato dal premier Giuseppe Conte domenica 18 ottobre durante una conferenza stampa. Lo hanno precisato fonti di palazzo Chigi, dopo le anticipazioni divulgate dai mezzi di informazione. Ora bisogna solo attendere per vedere cosa succederà.