Alberto doppio gioco a Temptation Island | La vendetta di Speranza e Nunzia

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:53

Ad un mese di distanza dalla fine di Temptation Island, Alberto ha continuato a fare il doppio gioco anche a casa. Speranza e Nunzia hanno deciso di vendicarsi e lo hanno messo alle strette. 

Temptation Island meteoweek.com
Temptation Island meteoweek.com

Quello che si è visto durante l’ultima puntata di Temptation Island non si era mai visto prima. Un confronto a tre, in cui fidanzato, fidanzata e tentatrice decidono di parlare di tutto. O meglio, la decisione è stata presa solo dalla fidanzata e dalla tentatrice, perché in realtà Alberto è semplicemente stato beccato, come ha spiegato anche Alessia Marcuzzi.

Non era mai successo prima che fidanzata, tentatrice e addirittura conduttrice decidessero di schierarsi in questo modo contro il fidanzato. Ma è ciò che accade quando fai il doppio gioco ed è evidente che da questa esperienza Alberto non ha capito nulla.

Il doppio gioco di Alberto

Non riesce proprio ad essere serena, Speranza, che durante la trasmissione ha sofferto molto ed è stata tradita. La donna si è presentata davanti ad Alessia Marcuzzi ad un mese di distanza dall’ultimo falò di confronto e ha raccontato che Alberto ha cercato di fare dei passi in avanti verso di lei, per riconquistarla. Ha spiegato che hanno parlato tanto e che lui è andato spesso a casa sua a parlare anche con la sua famiglia. Dal suo racconto sembrava che lui fosse deciso a ricominciare con lei, nonostante l’avesse abbandonata al falò di confronto.

A questo punto i telespettatori hanno sperato vivamente che Speranza non lo avesse perdonato, ma quando era abbastanza chiaro fosse così, è successo l’impensabile. Alessia Marcuzzi le ha spiegato che la versione che conosceva la redazione era molto diversa, ma che sarebbe stata direttamente Nunzia a raccontarle tutta la verità.

Alberto meteoweek.com
Alberto meteoweek.com

Per la prima volta una tentatrice si è messa in gioco al punto di schierarsi dalla parte della fidanzata. Nunzia ha deciso di raccontare tutto a Speranza dal momento che ha capito che Alberto voleva tenere il piede in due scarpe, prendere in giro due donne insieme e trattarla come se fosse la sua amante. A questo punto anche la conduttrice si è schierata dalla loro parte e ha fatto entrare Alberto a dare la sua versione. 

La vendetta delle ragazze

Quando Alberto è entrato, ha trovato ad aspettarlo sia Speranza che Nunzia e non se lo aspettava proprio, soprattutto tenendo conto che voleva fare la proposta alla fidanzata. Il racconto di Nunzia è molto chiaro: Alberto le ha spiegato che viveva da Speranza ma dormiva in due letti separati perché la famiglia di lei non vuole che dormano insieme, che la mamma della ragazza lavora in un negozio di telefonia e quindi potrebbe intercettare le sue chiamate, che doveva sistemare questa cosa per non perdere la reputazione, visto che ha dei locali, e che poi sarebbe stato libero di stare con lei. In quell’occasione si sono baciati.

Nunzia ha spiegato di aver voluto raccontare tutto perché ha capito che prendeva in giro anche lei e ha sottolineato che non vuole essere l’amante di nessuno. Speranza ha scoperto tutte le sue bugie e anche le cose che racconta alla single non erano vere. Alberto si è giustificato dicendo che era confuso, ma che ha capito di essere innamorato di Speranza e di voler continuare con lei. 

Speranza e Nunzia meteoweek.com
Speranza e Nunzia meteoweek.com

Leggi anche -> Temptation Island un mese dopo | Colpi di scena per le coppie

Leggi anche -> Alberto prende la decisione finale | Speranza abbandonata a Temptation Island

Speranza ha voluto la conferma delle parole della single, che le ha mostrato il suo cellulare, poi ha deciso di andarsene, senza di lui. Alberto ha dichiarato di essere pronto a prendere le conseguenze delle sue azioni, ma la pessima figura che ha fatto è stata davvero incredibile. Questo è stato il primo confronto a tre della storia di Temptation Island.

Clicca qui e poi premi la stellina (Segui) per ricevere tantissime novità gratis da MeteoWeek