Povia, il cantante incita la protesta: “Scenderemo con le mazze” Video

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:15

Povia è tornato e lo ha fatto pubblicando un video. Il cantante ha condiviso sui social il suo pensiero e il web insorge. 

Povia duro: “Scenderemo in piazza con le mazze”

Un Povia che in realtà ti aspetti. Un personaggio scomodo, che ha recentemente fatto parlare di se più per le sue idee che per la musica, è tornato a tuonare e lo ha fatto pubblicando un video sui social. Il cantante ha urlato: “Scenderemo in piazza con le mazze e se continuiamo di questo passo, succederà per forza”. Una dichiarazione forte che giunge a margine della pubblicazione imminente del suo nuovo album in studio intitolato “Disco Imperfetto”.

Il cantante ha anche parlato del settore musicale in crisi e ha dichiarato sempre nel video: I primi segnali di ribellione già stanno arrivando, senza parlare del settore musica. Non sarebbe neanche un problema stare a casa se arrivassero soldi veri a coprire tutte le nostre spese necessarie. Senza prelevare dai risparmi neanche un centesimo. Invece ti prendono in giro, l’Europa ti prende in giro, i giornali ti prendono in giro, le Tv ti prendono in giro. Anche la Cina prende in giro il mondo, è l’unico stato che cresce. La Cina ha fatto un danno mondiale. Non solo ha prodotto il virus, ma è l’unico Paese che cresce. Secondo me ci sono anche casi di Covid ma siccome non è uno Stato democratico e controlla molto bene i media, riesce a contenere le notizie”.

Leggi anche —-> Gf Vip, Maria Teresa Ruta alza la voce con Amedeo Goria: “Padre assente, non sa niente di Guenda”

Leggi anche —-> Malore per Paolo Fox, ecco perchè non si è presentato a I Fatti Vostri

Contro il Governo e la stampa

Povia si è soffermato poi sulla questione Italiana e ha puntato il dito contro il Governo, reo di non aiutare concretamente la gente. Questo Governo Improvvisa. E  gioca con l’equilibrio psicologico della gente. Non solo politica ma anche informazione, il cantante ha anche attaccato i media:  Dovreste rivoltarvi come animali inferociti, dire quello che pensate veramente. Ma restate zitti, perché siete venduti e cacasotto. Tutto cambierà – come recita il brano – quando “le masse scenderanno nelle piazze contro le caste come pazze con le mazze”.