Mara Venier, che lavoro faceva prima di diventare famosa

ULTIMO AGGIORNAMENTO 21:55

Oggi è una delle conduttrici più amate di tutto il piccolo schermo. Per tutti Zia Mara, Mara Venier è la Regina di Casa Rai. Ma sapete che lavoro faceva prima di diventare una donna di successo?

Prima di diventare famosa

Oggi è per tutti Zia Mara. Mara Venier è davvero la Regina di casa Rai: ogni domenica, alla conduzione di Domenica In, tiene incollati milioni di italiani al piccolo schermo. Amatissima dal grande pubblico, prima di diventare famosa, aveva un negozio di abiti usati. Lo ha raccontato lei stessa, in un passaggio del suo libro autobiografico intitolato, non a caso, Amori della zia. Ha raccontato Venier: “Quando sono arrivata a Roma, negli anni Settanta, ero un’alternativa figlia dei fiori e avevo un negozio di stracci usati, quei vestiti che oggi chiamiamo ‘vintage’ ma stracci rimangono, siamo sinceri”.

E ancora: “Si chiamava, questo mio negozio ‘Al tempo perso’, che prendeva in giro, ma con affetto, la libreria di un mio amico, ‘Il tempo ritrovato’, Proust insomma. L’idea del negozio, e allora, ribadisco, la moda vintage non aveva la diffusione di adesso, mi era venuta vedendo come si vestiva la cantante Gabriella Ferri: abiti usati, e andava a prenderli neanche nei mercati, ma proprio dalle pezze vendute a peso. E fu così che diventai la ‘stracciarola’ più famosa di Campo dei Fiori, se non di Roma. Campo dei Fiori allora era un posto particolare, frequentato da femministe, sessattontini, hyppie, ladruncoli. Era magico. In più, eravamo tutti più giovani, e certo questo fa aumentare la magia”.

Leggi anche —-> Uomini e Donne: Aurora, cacciata dal programma. Caos al trono over

Gli amori di Mara Venier

Nel libro affronta anche il tema spinoso dell’amore. Mara Venier ha avuto una lunga storia con l’attore Jerry Calà, sposato a Las Vegas, e poi con il conduttore Renzo Arbore.

Oggi è sposata con Nicola Carraro, produttore, da più di dieci anni: “La priorità ce l’ha la mia vita, cioè Nicola. Tutto è accaduto in modo per così dire casuale, quasi non voluto. Invece, l’amore lo pensavo e si è realizzato, non saprei spiegarlo meglio di così”.

Leggi anche —-> Melissa Satta fa sul serio, addio a Boateng: “E’ andata via di casa”

Mara Venier: “La mia intervista peggiore? Madonna”

Sempre in questo libro, Mara Venier ha anche raccontato di alcune interviste fatte nel corso della sua grande e straordinaria carriera, anche se non tutte hanno un bel ricordo. Ha scritto la conduttrice di Domenica In: “Il mio rapporto con Hollywood nasce, ma possiamo dire che finisce pure, con delle interviste ad alcune grandi star. I tempi erano strettissimi, ma tutto questo mi ha dato l’opportunità di incontrare personaggi straordinari. Per esempio Sharon Stone, simpatica da morire”.

Ma c’è stato anche qualche dispiacere: “Invece Madonna fu proprio sgradevole: dovevamo intervistarla in un albergo romano, alle 10 del mattino: alle 5 del pomeriggio eravamo ancora lì. Non si fa così. Davanti all’ignoranza, alla maleducazione, alla provocazione, reagisco. Per questo dicono che ho un carattere fumantino”.