A soli 18 anni Angelica Gerlin incontra il suo destino a Santo Domingo

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:46

La giovane, originaria di Santa Giustina, in provincia di Belluno, ha perso la vita in un incidente. Si era trasferita per amore. 

Angelica Gerlin

Angelica Gerlin, 18enne di Santa Giustina provincia di Belluno, è morta a Santo Domingo in un grave incidente stradale. Un impatto tremendo, quello tra il grosso scooter su cui viaggiavano Angelica e il compagno, e un pick up guidato da un uomo che poi si è dato alla fuga. L’incidente è avvenuto nella notte fra sabato e domenica a Portillo, Las Terrenas, nella Repubblica Dominicana. Angelica aveva scelto di andare a Santo Domingo per amore. Insieme al suo fidanzato Manuel, un giovane del posto, di professione dj (il ragazzo era noto come “Dj Manuel), hanno trovato la morte mentre erano in sella ad uno scooter. Da una prima ricostruzione dei fatti, ad un certo punto la moto si è schiantata contro un furgone Mitsubishi bianco. L’uomo alla guida del furgone, nonostante l’impatto, non si è fermato, ma ha proseguito la fuga, trascinando il corpo di una delle due vittime. Il medico legale, giunto poco dopo l’incidente sul luogo, ha diagnosticato un trauma cranico e colpi al torace della giovane di Santa Giustina, che non hanno lasciato scampo. Fatale, per il compagno, il trauma cranico. Il furgone che ha travolto i due ragazzi è stato poi ritrovato in spiaggia. Lo scooterone e il furgone coinvolti nel tragico incidente stradale sono stati posti sotto sequestro a disposizione delle forze di polizia della Repubblica Dominicana che stanno indagando sula dinamica e per individuare colui che era alla guida del furgone.

Leggi anche:

Clicca qui e poi premi la stellina (Segui) per ricevere tantissime novità gratis da MeteoWeek

La giovane Angelica in un’altra immagine

Angelica Gerlin abitava ad Ignan con la famiglia – mamma Daniela e papà Renato – oltre alla sorella Nicole. Aveva compiuto 18 anni a settembre. Da piccola aveva frequentato le scuole a Santa Giustina per poi proseguire gli studi all’iti Segato di Belluno. I suoi concittadini la ricordano come una ragazza esuberante, un po’ ribelle forse, ma sempre sorridente e disponibile. La sua famiglia, inoltre, è molto conosciuta in paese in quanto ha aperto e gestito per diversi anni la pizzeria al taglio a Santa Giustina.  E’ il secondo grave lutto inatteso per la comunità di Santa Giustina: a distanza di pochi mesi dalla tragica scomparsa del 16enne Alessio Bortoluzzi morto schiacciato tra due massi in riva la Piave, ecco ora  un’altra giovane vita spezzata prematuramente. Ironia della sorte, le famiglie dei due due giovani – Alessio ed Angelica – sono vicine di casa. Numerose le manifestazioni di cordoglio arrivate ai famigliari di Angelica. Anche il sindaco Ivan Minella ha affidato a un messaggio il dolore del paese: «Tante tragedie in pochi mesi, il dolore per la scomparsa di Angelica farà fatica a lasciarci».