Muore e dona al Comune patrimonio di 76 quadri e 15 sculture

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:38

Muore e dona al Comune patrimonio di 76 quadri e 15 sculture. La donatrice è Angela Perraro Coletti detta Lina

Comune Treviso-Meteoweek.com

A Treviso, il Comune ha terminato l’iter per acquisire il patrimonio di una donazione di 76 quadri, 15 sculture e altri oggetti d’arte donati da Angela Perraro Coletti, deceduta lo scorso 21 febbraio.
Angela detta Lina ha avuto un ruolo importante nella realtà culturale trevigiana, a partire dall’essere stata presidente degli Amici dei Musei e dei Monumenti (delegazione di Treviso) nonché Cavaliere del Lavoro.

Leggi anche:—>Sexy prof. aveva giro d’affari da 8.000 euro al mese, scoperti 70 clienti che per vederla violavano lockdown

Leggi anche:—>Covid, Governo pensa a nuove misure per dpcm 3 dicembre: regole per shopping e spostamenti

Clicca qui e poi premi la stellina (Segui) per ricevere tantissime novità gratis da MeteoWeek

La donna aveva ereditato importanti opere per la città di Treviso già dal padre Bruno, collezionista di opere di artisti trevigiani del primo Novecento e dalla sorella Rosanna. Si tratta di opere di qualità, di artisti quali Giovanni Barbisan, Storel (Sergio Pravato), Luigi Serena, Silvio Bottegal, Nando Coletti, Beppe Ciardi, Guido Cacciapuotti, e ancora Arturo Martini e Ippolito Caffi. Opere che saranno essenziali per allestire la nuova ala del Museo Bailo-Galleria civica del Novecento.

Dai Coletti aveva ereditato anche il gesso martiniano “Tempi profumati” del 1905. Aveva commissionato di persona opere che si trovano nella collezione, tra cui 4 grandi oli su tela di Storel (Sergio Pravato) per un appartamento sito a Palazzo Coletti di Borgo Cavalli.